in

Alfa Romeo e-MiTo: un render immagina uno dei possibili progetti futuri del marchio

Il render è firmato da Kleber Silva

Con la fusione tra FCA e PSA sempre più vicina al suo completamento, in queste settimane si è iniziato a parlare dei progetti in arrivo dopo la nascita di Stellantis, il nuovo gruppo che nascerà dall’operazione. Anche Alfa Romeo, come prevedibile, è finita al centro delle indiscrezioni anche in considerazione del fatto che l’attuale piano industriale del marchio prevede due soli modelli inediti, il Tonale ed un “misterioso” B-SUV.

In tema di progetti futuri di Alfa Romeo, sono tanti gli appassionati che sognano il lancio di una nuova Alfa Romeo MiTo, un modello uscito di produzione nel 2018 ed in cui FCA non ha mai realmente investito in modo completo. In queste ore, a conferma dell’interesse intorno ad una nuova MiTo, segnaliamo l’arrivo di un nuovo render firmato Kleber Silva che già in passato a lavorato su elaborazioni digitali dedicate al brand italiano.

Il progetto in questione si chiama Alfa Romeo e-MiTo e, come facilmente intuibile dal nome, prova ad anticipare una possibile nuova generazione della city car del marchio italiano. La vettura, nel render, si mostra in una nuova veste traendo ispirazione dalle city car elettriche del gruppo PSA derivate dalla piattaforma e-CMP, base di partenza (insieme alla CMP per modelli con motore termico) di tutti i nuovi progetti di segmento B dei brand di FCA nel prossimo futuro.

Il render realizzato da Kleber Silva immagina un design simile a quello del Tonale Concept, con un frontale aggressivo che richiama il prototipo presentato lo scorso anno, al Salone di Ginevra, da Alfa Romeo. Il progetto della Alfa Romeo e-MiTo si avvicina a quello che potrebbe essere il nuovo B-SUV del marchio italiano incluso nel piano industriale annunciato lo scorso anno da FCA.

Alfa Romeo e-MiTo: potrebbe essere l’atteso B-SUV del marchio?

Il render realizzato da Kleber Silva è, sicuramente, molto interessante. La nuova Alfa Romeo e-MiTo è, sicuramente, un progetto affascinante e che fa crescere l’attesa in vista dell’atteso debutto del nuovo Alfa Romeo B-SUV, il modello previsto al debutto per il 2022 stando a quanto indicato dal piano industriale del marchio.

Sul progetto del B-SUV abbiamo davvero poche informazioni. L’unica certezza, al momento, dovrebbe essere proprio la piattaforma. Il nuovo entry level di Alfa Romeo, a differenza di quanto avvenuto con il Tonale (sviluppato sulla piattaforma della Compass), sarà realizzato partendo da una piattaforma del gruppo PSA.

La nuova CMP e la sua variante e-CMP per modelli elettrici saranno il punto di riferimento per diversi modelli di Stellantis del prossimo futuro. Il piano industriale di Alfa Romeo conferma che il modello sarà elettrificato e potrà, quindi, contare su di una variante a zero emissioni (che per ora possiamo ipotizzare simile al render della e-MiTo).

Il nuovo Alfa Romeo B-SUV sarà un modello compatto (la lunghezza sarà di poco superiore ai 4 metri) con cui il marchio proverà ad incrementare, in misura significativa, le vendite in diversi mercati europei. A differenza dell’originale MiTo, la carrozzeria avrà sicuramente la tradizionale configurazione a cinque porte.

Per quanto riguarda la gamma di motorizzazioni, invece, oltre alla versione elettrica ci sarà spazio per diverse opzioni a benzina, probabilmente con unità di nuova generazione in arrivo dal gruppo PSA. Possibile, anche se tutta da verificare, la presenza di motorizzazioni diesel. Di certo, la gamma dell’Alfa Romeo B-SUV sarà articolata e comprenderà svariate opzioni per garantire al modello la possibilità di registrare vendite significative in Europa.

Alfa Romeo B-SUV: prodotto in Italia dal 2022?

Il nuovo B-SUV di Alfa Romeo dovrebbe essere prodotto in Italia. Il nuovo gruppo Stellantis, infatti, dovrebbe scegliere uno degli stabilimenti italiani di FCA per avviare la realizzazione di una nuova linea di produzione basata sulla piattaforma CMP. Da questa linea potrebbe nascere sia il nuovo Alfa Romeo B-SUV che il nuovo entry level del marchio Jeep. In passato si è parlato di Melfi come possibile sede di produzione del progetto ma, per ora, non ci sono conferme.

Il piano industriale di Alfa Romeo prevede l’avvio della produzione del nuovo Alfa Romeo B-SUV per il 2022. Con il ritardo nel completamento della fusione tra FCA e PSA e la delicata situazione del mercato delle quattro ruote, è possibile che l’effettivo lancio commerciale del progetto venga posticipato al 2023. Maggiori dettagli sul modello arriveranno, di certo, nei prossimi mesi.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

37 Commenti

Lascia il tuo commento, condividi il tuo pensiero

Lascia un commento