in ,

Auto nuove più care del 2,1% in sei mesi

Nel primo semestre 2020, i prezzi delle macchine nuove sono aumentati mediamente del 2,1% rispetto allo stesso periodo del 2019

prezzi auto aumento

Auto nuove più care del 2,1% in sei mesi nel 2020, in confronto al primo semestre 2019. Lo dice l’Osservatorio Autopromotec. Non è mai una buona notizia quando c’è un aumento, commentiamo noi. Pertanto, per quanto ci riguarda, quel rincaro è una brutta notizia. Sì, è vero: l’incremento percentuale è inferiore rispetto al rincaro del 2,5% del secondo semestre 2019. Resta il fatto che ci sia poco da festeggiare. Evidentemente, anche la pandemia di coronavirus ha potuto fare nulla per impedire gli aumenti.

Auto nuove più care del 2,1% in sei mesi: per la crisi

L’Osservatorio Autopromotec ha elaborato questi dati sulla base degli indici Istat dei prezzi al consumo per l’intera collettività. Sostiene che il rallentamento della dinamica dei prezzi delle auto sia dovuto alla contrazione della domanda di vetture. Causata dalla crisi economica in atto. Che sta spingendo il mercato del nuovo a ritornare lentamente verso livelli di prezzi più contenuti.

Incentivi e promozioni per il rilancio

A questo punto, con i prezzi in salita, si punta forte sugli incentivi dal 1° agosto. Però la dotazione è solo di 50 milioni di euro. La soluzione è introdurre una dotazione di un miliardo di euro con la conversione del decreto Semplificazioni.

In più, le Case possono spingere con promozioni speciali, magari basate su un noleggio a lungo termine all inclusive: bollo, Rca, Furto e incendio, senza franchigie né penali. Oltre a questo, saranno preziosi i finanziamenti a tassi ridotti con possibilità di pagare la prima rata dopo sei mesi, e con le prime rate più basse delle successive.

Auto usate: la situazione

E l’usato? Nel primo semestre del 2020, c’è una diminuzione delle quotazioni dell’1,2% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Ma un calo molto meno marcato rispetto a quello fatto registrare a fine 2019 (-2,7% sul 2018).