in

Immatricolazioni auto: 34,9% in meno nel Regno Unito a giugno 2020

Oltre 145.000 registrazioni rilevate a giugno 2020 in UK

Le immatricolazioni di nuove auto nel Regno Unito sono diminuite del 34,9% a giugno, secondo i dati pubblicati nelle scorse ore dalla Society of Motor Manufacturers and Traders (SMMT). Il mercato automobilistico ha finalmente ripreso i suoi ritmi dopo oltre due mesi di blocco causato dal coronavirus.

Nonostante parliamo ancora di numeri negativi, il calo registrato il mese scorso in UK è stato un miglioramento rispetto alla diminuzione dell’89% rilevata a maggio. Le nuove vetture immatricolate nel mese di riferimento sono state di 145.377, ossia 78.044 in meno rispetto a giugno 2019 in quanto le concessionarie in Galles e Scozia sono rimaste chiuse per gran parte del mese.

Immatricolazioni auto Regno Unito giugno 2020
Immatricolazioni auto nel Regno Unito, 145,377 esemplari registrati a giugno 2020

Immatricolazioni auto: oltre 78.000 in meno a giugno 2020 rispetto al 2019

Rispetto ai primi sei mesi del 2020, sempre secondo SMMT, si è registrato un calo del 48,5% a 616.000 esemplari rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, con circa 240.000 vendite private perse dal momento che le persone sono rimaste a casa e le concessionarie sono state chiuse. Si parla di una perdita stimata di 1,1 miliardi di sterline solo di IVA.

Le vendite private sono diminuite del 19,2% con ordini effettuati prima del lockdown, pari a 72.827 registrazioni, circa la metà del totale di giugno. Le vendite delle aziende, invece, hanno risentito maggiormente con un calo del 45,2% a 69.398 unità.

Immatricolazioni auto Regno Unito giugno 2020

Con una concessionaria su cinque in Inghilterra rimasta chiusa per tutto il mese di giugno e quelle presenti in Galles e Scozia che non sono state in grado di aprire fino alla fine del mise, permangono alcune incertezze sul reale livello della domanda di nuove auto.

Con la riapertura delle attività si inizia un graduale ritorno alla normalità. Tuttavia, permangono delle preoccupazioni per la chiusura del Coronavirus Jobs Retention Scheme e per i principali datori di lavoro di tutti i settori che hanno annunciato significative perdite di posti di lavoro.

Immatricolazioni auto Regno Unito giugno 2020

Mike Hawes, amministratore delegato di SMMT, ha dichiarato: “Sebbene sia bello vedere la domanda salire al di sopra dei livelli minimi che abbiamo visto durante il blocco, questa non è una ripresa ma un riavvio. Molte delle registrazioni di giugno potrebbero essere attribuite ai clienti che alla fine sono stati in grado di raccogliere i loro ordini fatti prima della pandemia“.

Hawes ha proseguito dicendo: “Il governo deve dare una spinta all’economia, aiutare i clienti a sentirsi più sicuri nei loro posti di lavoro e nelle loro spese e dare alle imprese la fiducia necessaria per investire nelle loro flotte. Altrimenti si corre il rischio di perdere miliardi di entrate in più da questo settore critico in un momento in cui la borsa pubblica ne ha più bisogno che mai“.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento