in

Gli acquirenti di auto nuove si aspettano sconti maggiori dopo il coronavirus

Il COVID-19 potrebbe accendere una lotta fra acquirenti e concessionarie

Concessionari vendite online coronavirus

I consumatori inglesi si aspettano che i concessionari offrano uno sconto ancora maggiore sull’acquisto di auto nuove dopo settimane di vendite in pausa a causa del lockdown provocato dal coronavirus, secondo What Car?.

La ricerca Target Price condotta dalla famosa rivista automobilistica britannica afferma che i consumatori hanno modificato in modo significativo la loro percezione del buon affare per via del blocco. Rachael Prasher, amministratore delegato di What Car? e Haymarket Automotive, ha dichiarato che questo effetto potrebbe mettere acquirenti e rivenditori in lotta.

Concessionari vendite online coronavirus
Auto nuove, il coronavirus ha fatto cambiare la percezione del buon affare ai consumatori

Auto nuove: il 71% dei potenziali acquirenti si aspetta uno sconto maggiore

In seguito a un’analisi di mercato fatta su oltre 6100 consumatori, è emerso che il 71% di coloro che desiderano acquistare una nuova auto si aspetta uno sconto maggiore a causa della crisi provocata dal COVID-19. Per gli acquirenti di vetture usate, invece, questa percentuale scende al 58%.

Forse sottolinea che i nuovi acquirenti di auto possono percepire una maggiore disperazione da parte dei produttori le cui fabbriche sono state chiuse per diversi mesi“, ha affermato Prasher.

Un potenziale acquirente su tre ha dichiarato che avrebbe ritardato l’acquisto di nuove auto se avesse ritenuto che non gli fosse stato offerto un affare migliore di quelli disponibili prima del lockdown. Il sondaggio ha rilevato che il 28% degli intervistati desidera comperare una vettura nelle prossime quattro settimane.

Rachael Prasher ha aggiunto: “Con l’offerta ancora limitata e produttori e rivenditori che cercano di ottenere il massimo valore dalle vendite, l’enigma è chiaro. Oggi più che mai gli acquirenti si aspettano di allontanarsi con la sensazione di aver raggiunto un forte accordo e la capacità dei rivenditori di comunicare e sentirsi parte del percorso di acquisto sarà una leva importante per garantire le vendite“.

Lo studio di What Car?, infine, riporta che la fase di contrattazione fra acquirente e rivenditore è diventata più difficile in quanto il primo sa che le concessionarie e le case automobilistiche devono liquidare le scorte che sono rimaste in deposito per molte settimane.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento