in

Mercato auto: crolla la produzione in Italia ad aprile 2020

Anche i dati di maggio sono poco positivi

Mercato auto Germania marzo 2020
sfsdfsdfsf

Il coronavirus ha fatto parecchi danni al settore automobilistico. Secondo i dati diffusi nelle scorse ore dall’Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica (ANFIA), durante l’intero aprile sono state prodotte solo 400 auto in Italia. Parliamo di un calo di oltre il 99% rispetto alle 49.000 unità prodotte ad aprile dello scorso anno.

L’emergenza ha impattato anche sul numero complessivo degli esemplari prodotti nei primi quattro mesi del 2020 in cui è stato registrato un calo del 45% rispetto al periodo gennaio-aprile dello scorso anno. Se ciò non bastasse, l’intera industria dell’auto ha continuato a rilevare una diminuzione da 14 mesi consecutivi.

fca produzione
Mercato auto, registrato un calo della produzione di oltre il 99%

Mercato auto: solo 400 unità prodotte in Italia ad aprile 2020

La produzione industriale generale, invece, ha registrato una flessione del 42,5% mentre nei primi quattro mesi dell’anno risulta del 18,7%. Le perdite più rilevanti sono state individuate nel settore abbigliamento, pelli e accessori (-80,5%) e in quello di alimentari, bevande e tabacco (-8,1%).

Nonostante la lenta riapertura in seguito alla fine del lockdown imposto dal governo per evitare la diffusione del COVID-19, i dati forniti dall’ANFIA riportano un mese di maggio poco positivo. Infatti, sono state vendute il 49,6% di auto in meno rispetto a maggio dello scorso anno (99.735 esemplari).

Considerando il periodo marzo-maggio 2020, le immatricolazioni complessive sono state di 132.402 unità rispetto alla media di 573.000 registrata nello stesso trimestre dal 2016 al 2019. Non ci resta che attendere i prossimi mesi per vedere se ci sarà un miglioramento e soprattutto delle misure volte a far riprendere questo importante settore dell’economia italiana e non solo.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento