in

Alfa Romeo e il colore verde

Sebbene si possa pensare al rosso come colore dominante della gamma Alfa Romeo, bisogna ammettere che il verde ha rappresentato un colore fortemente dedito alle vetture del Biscione

Si può dire che provando ad immaginare un’Alfa Romeo, quasi sicuramente la si immaginerà caratterizzata da una inconfondibile colorazione rossa per la carrozzeria in virtù di quella assegnazione cromatica che all’epoca delle prime corse automobilistiche era stata scelta per le vetture di provenienza italiana. Ma uno dei colori che sicuramente possiede una forte carica simbolica per l’Alfa Romeo è indubbiamente il verde, quello legato al Biscione del suo marchio indissolubilmente legato all’immagine di Milano ma anche quello che si rifà al suo inconfondibile Quadrifoglio Verde (appunto). Proprio il Quadrifoglio dal lontano 1923 viene accoppiato alle varianti più sportive ed esasperate della casa del Biscione. La colorazione verde ha rappresentato un motivo dominante in molteplici modelli a marchio Alfa Romeo; lo dimostra anche il fatto che le nuove Alfa Romeo Giulia e Stelvio Quadrifoglio presentate in questi giorni sono state svelate sfruttando proprio questa interessante colorazione.

Radici storiche

Come si diceva, le nuove Alfa Romeo Giulia e Stelvio Quadrifoglio hanno esordito nella colorazione Verde Montreal. Un chiaro omaggio alla brillante sportiva omonima che proprio quest’anno compie cinquant’anni dalla sua prima apparizione. Il colore verde utilizzato oggi ha una tonalità bellissima (ammettiamolo) fortemente caratterizzato da un lungo processo di studio che lo rende scuro al punto giusto con varianti molto vicine al nero soprattutto sulle zone scarsamente illuminate. È questa la caratteristica principale di questa nuova tinta.

La particolare gradazione va a sottolineare aspetti e peculiarità delle due varianti sportive di Giulia e Stelvio. In FCA c’è anche un settore apposito che gestisce le colorazioni delle vetture, chiamato Color & Trim, guidato da Rossella Guasco per la Regione EMEA. L’obiettivo di questo settore specifico è chiaramente quello di anticipare le mode del domani in modo che le tinte che vedranno la luce sulle nuove vetture siano apprezzate anche col tempo che passa. È chiaro che per la corretta realizzazione dell’intero processo che porterà alla gestazione e poi alla nascita di una nuova tinta c’è anche la necessità di consulenze provenienti anche da operatori provenienti da settori differenti.

La realizzazione delle tinte prende piede ancora prima della nascita di una vettura o molte volte nasce di conseguenza. L’iter non sarà di certo breve, senza dimenticare che il colore di un’auto non potrà essere sostituito come si cambia un vestito o un paio di scarpe. È chiaro che il richiamo del passato fornisce la giusta ispirazione per creare nuove colorazioni e in Alfa Romeo lo sanno bene. Un tempo le tinte delle Alfa Romeo osavano di più e oggi con le nuove Giulia e Stelvio sembrano essere tornati quei tempi, almeno dal punto di vista delle cromie. Vediamo di seguito quanto è importante il verde per Alfa Romeo, sebbene oggi potrebbe essere visto con gli occhi storti.

I modelli in verde

Sebbene come dicevamo il rosso sia forse il colore più ricordato quando si pensa ad un’Alfa Romeo, facendo maggiore attenzione torneranno alla mente varie vetture proposte in verde negli anni passati. Per questo risulta anche difficile fornire un punto di avvio delle carrozzerie in tinta verde. La scelta dei colori per le vetture di serie venne messa in pratica in Alfa Romeo soltanto nel secondo dopoguerra, visto che in precedenza i carrozzieri esterni si premuravano di fornire varianti di colore alle Alfa.

Con la Giulia Sprint gli abbinamenti cromatici diventano qualcosa su cui puntare in casa Alfa Romeo, il verde in questo caso risulta un colore molto apprezzato per il modello. Stessa cosa accade anche per la Giulia che oltre al classico rosso viene declinata in ulteriori varianti di colore che via via venivano sempre più apprezzate. Il verde, in questo caso, si può scegliere nelle varianti Verde Muschio e Verde Pino.

Indimenticabile è l’Alfa Romeo Montreal declinata nella splendida colorazione verde che ora fornisce anche il nome alla nuova variante in Verde Montreal, appunto, vista sulle nuove Giulia e Stelvio.

Montreal

Nel frattempo anche l’Alfa Romeo Spider viene proposta nella caratteristica colorazione verde spesso abbinata ad interni beige che rappresentava uno degli abbinamenti più apprezzati nella scelta della scoperta di casa Alfa.

Spider
Un’Alfa Romeo Spider verde con interni beige

Il colore verde era anche molto apprezzato sull’Alfasud e sulla Alfetta.

Un’Alfa Romeo Alfetta in Verde
Alfasud
L’Alfa Romeo Alfasud nella caratteristica colorazione verde

Tra le tonalità di verde più acide apparse su un’Alfa Romeo bisogna giungere alla penultima versione dell’Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio come quella vista in 6 Underground che tanto ha fatto discutere.

Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio 6 Underground

Per arrivare ai giorni nostri dove la nuova Giulia, presentata quest’anno, introduceva una palette di colori che includeva il bellissimo Verde Visconti. Fino al Verde Montreal della variante Quadrifoglio vista soltanto due giorni fa, e riservata soltanto a questa variante più sportiva.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento