in

Sainz dovrebbe essere il sostituto di Vettel alla Ferrari secondo Chandhok

Karun Chandhok, ex pilota di Formula 1, è fermamente convinto che il sostituto di Sebastian Vettel dovrebbe essere Carlos Sainz

Vettel e Sainz
Vettel e Sainz

Karun Chandhok, ex pilota di Formula 1, è fermamente convinto che il sostituto di Sebastian Vettel dovrebbe essere Carlos Sainz. Anche se la Scuderia ha anche Ricciardo in alternativa, l’indiano lo esclude perché crede che abbia già avuto la possibilità di correre in una squadra di punta quando era con la Red Bull. Chandhok è ancora dell’opinione che la Ferrari manterrà Sebastian Vettel per il 2021, ma sta già guardando al 2022 e indica le sue preferenze. Il pilota indiano di F1 è consapevole che Carlos Sainz e Daniel Ricciardo sono nella breve lista di possibili sostituti del quattro volte campione, ma sostiene il motivo per cui ritiene che la Scuderia dovrebbe optare per lo spagnolo.

Secondo Chandhok, Sainz merita più opportunità di Ricciardo perché l’australiano ha già avuto la possibilità di correre in una squadra di spicco nel suo periodo con la Red Bull, tra il 2014 e il 2018. Chandhok pensa che Sainz starebbe bene con la Ferrari. “Hai persone come Sainz, Ricciardo, hai persone che bussano alla porta di una delle tre migliori auto della griglia”, dice Chandhok in Sky F1.

“Penso che ci sia una differenza tra Ricciardo e Sainz. Daniel ha già avuto la sua opportunità con una squadra di vertice, mentre Carlos non ancora. Vorrei vedere Carlos con quell’opportunità. Penso che sia stato eccellente alla McLaren e meriti una svolta,” evidenzia l’ex pilota indiano di Formula 1. Quindi, ritiene che se la Ferrari rinnova con Vettel per il 2021, almeno dovrebbero prendere in considerazione Sainz per il 2022. “Se mi chiedessi di scommettere, direi che probabilmente la Ferrari manterrà Seb per il 2021 per tutto ciò che sta accadendo e quindi spero che sceglieranno Carlos per il 2022 “, afferma.

Per quanto riguarda Vettel, per Chandhok è chiaro che il tedesco dovrà sicuramente accettare un nuovo contratto da numero due. “Non sarei sorpreso se dovesse accettare una grossa riduzione di stipendio. La Ferrari ha Leclerc ora, che è una stella futura, e non ha davvero bisogno di pagare Sebastian come prima”, dice Chandhok per finire.

Ti potrebbe interessare: Vettel: il rinnovo con la Ferrari si fa più difficile, Ricciardo e Sainz in pole per sostituirlo

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento