in ,

Dodge Charger: un esemplare custom del 1970 andrà all’asta

Barrett-Jackson proporrà in vendita questa speciale muscle car ad un prezzo purtroppo non rivelato

Dodge Charger custom 1970 asta

Ci sono pochi nomi storici del settore automobilistico ancora esistenti sul mercato. Uno di questi è la Dodge Charger. A partire dalla sua introduzione avvenuta negli anni ‘60, la targhetta è stata in cima alla lista degli acquisti di tantissime persone che all’epoca cercavano un veicolo prestante e con un look particolare.

Nel complesso, soltanto pochi esemplari di quest’auto hanno conservato l’immagine originale creata decenni fa. Le Charger più recenti non possono competere con la prima o la seconda generazione per quanto riguarda il settore custom. Un esempio è l’esemplare che vi proponiamo in questo articolo.

Dodge Charger custom 1970 asta
Dodge Charger custom, motore Mopar da 8.4 litri

Dodge Charger: Barrett-Jackson proporrà all’asta un esemplare custom

Barrett-Jackson terrà un’asta online il mese prossimo dove proporrà in vendita una serie di vetture fra cui una Dodge Charger custom che fonde perfettamente il look dei primi anni di vita di questo modello con alcune delle caratteristiche che troviamo sulle auto di oggi.

L’elegante carrozzeria di questo esemplare è rivestita nella colorazione Burnt Copper abbinata a un tetto in vinile bianco. Oltre a questo, abbiamo un paraurti cromato, dei cerchi Budnik e dei gruppi ottici a LED. L’abitacolo di questa speciale Charger custom del 1970 è rivestito in pelle bianca, presente sui sedili e sui pannelli delle portiere.

Sotto il cofano della vettura troviamo un propulsore Mopar da ben 8.4 litri, di cui purtroppo non conosciamo la potenza, che funziona in combinazione con un cambio automatico. Purtroppo Barrett-Jackson non ha riportato il prezzo di vendita di questa muscle car classica ma sicuramente non sarà alla portata di tutti.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento