in

Chrysler Firepower: l’elegante concept basato sulla Dodge Viper

Sotto il cofano venne implementato un Hemi V8 da 6.1 litri anziché il V10 da 8.3 litri della Viper

Chrysler Firepower

La Dodge Viper di terza generazione non era una vettura molto lussuosa poiché apparteneva al segmento delle auto sportive. Tuttavia, 15 anni fa Chrysler ebbe l’idea di esplorare il segmento delle grand tourer, progettando un veicolo basato proprio sulla Viper.

Con il nome di Chrysler Firepower, si tratta di un concept ad alte prestazioni che ha debuttato durante il North American International Auto Show del 2005. La vettura ottenne un successo immediato in quanto riusciva a combinare perfettamente lo stile aggressivo della Dodge Viper con interni davvero lussuosi.

Chrysler Firepower
Chrysler Firepower interni

Chrysler Firepower: la Dodge Viper ultra elegante con motore Hemi V8

Il veicolo vanta un lungo cofano motore, una carrozzeria con linee fluide e delle finiture in fibra di carbonio a vista. Il concept disponeva, poi, di un corpo verniciato in Hydro Silver Pearl, degli inserti in alluminio lucido e delle maniglie delle portiere a filo con la carrozzeria. Altre caratteristiche salienti offerte dalla Firepower includono dei fari a LED, un tetto panoramico in vetro e dei cerchi in lega da 19/20″.

Le caratteristiche di alto livello continuano nell’abitacolo. Gli ingegneri della casa automobilistica americana decisero di implementare un rivestimento in pelle elegante, degli inserti in acero e delle finiture cromate.

Chrysler Firepower
Chrysler Firepower motore

La concept car disponeva anche di sedili sportivi, pedaliera in lega di alluminio e un sistema automatico di climatizzazione con display digitali al centro delle prese d’aria circolari. Dato che la Firepower venne realizzata molto prima che i sistemi di infotainment diventassero comuni, l’abitacolo aveva vari indicatori analogici e un grande orologio posizionato centralmente.

Nonostante fosse basato sulla Dodge Viper, il concept non dispone del potente motore V10 da 8.3 litri della sportiva, che produce una potenza di 517 CV e 725 nm di coppia massima. Invece, Chrysler optò per un Hemi V8 da 6.1 litri che presumibilmente sviluppava 431 CV e 569 nm.

Oltre al propulsore, la Chrysler Firepower non aveva il cambio manuale a 6 marce della Viper ma una trasmissione automatica a 5 velocità. Anche se aveva due cilindri in meno rispetto alla sportiva di Dodge, la concept car era piuttosto performante con uno scatto da 0 a 96 km/h in meno di 4,5 secondi e una velocità massima di 281 km/h.