in

Jeep J-12: il pick-up di medie dimensioni ispirato ai Gladiator del passato

Sotto il cofano motore rimase lo stesso Pentastar V6 da 3.6 litri della Wrangler originale

Jeep J-12

A causa del coronavirus, gli organizzatori dell’Easter Jeep Safari hanno dovuto annullare l’edizione 2020. Ciò significa che Jeep e Mopar non avranno la possibilità di mostrare i loro ultimi concept sviluppati, basati su Gladiator e Wrangler.

Oltre al 4SPEED, di cui abbiamo parlato in un recente articolo, abbiamo pensato questa volta di dare uno sguardo a uno dei più popolari pick-up concept di Jeep del passato. Nel 2012, durante l’Easter Jeep Safari, la casa automobilistica americana presentò al pubblico un pick-up di medie dimensioni basato su una Wrangler Unlimited Sahara JK 2012 con il nome di Jeep J-12.

Jeep J-12
Jeep J-12 posteriore

Jeep J-12: il particolare concept che debuttò all’Easter Jeep Safari del 2021

In quell’anno, Mopar introdusse il kit di conversione pick-up JK-8 per la Wrangler. Quello che gli ingegneri di Jeep hanno fatto è prendere due di questi kit e costruire un pick-up usando gli spunti retrò dei Gladiator del passato.

Utilizzando la Wrangler Unlimited 2012 come base di partenza, la parte posteriore del telaio è stata estesa di 45,72 cm, permettendo di posizionare la ruota di scorta della Wrangler sotto il nuovo pianale del cassone e rendendo il vano di carico più lungo di 182,88 cm (30,48 cm in più rispetto a quanto offerto dal nuovo Gladiator).

Jeep J-12
Jeep J-12 abitacolo

L’esterno del J-12 vantava un cofano personalizzato e dei parafanghi anteriori che richiamano i Gladiator lanciati nel 1962-71. La griglia cromata, i paraurti anteriori e posteriori cromati, i nuovi pneumatici da 36″ e i cerchi in acciaio da 16″ con coprimozzi cromati richiamavano ancor di più lo stile dei pick-up originali di Jeep.

Mopar ha aggiunto un po’ di caratteristiche off-road alle sospensioni della Wrangler Sahara con l’implementazione di un kit di sollevamento da 7,62 cm. Non mancano delle barre antirollio Teraflex che controllano gli assali Dynatrac D-44 e D-60. Nell’abitacolo, Jeep ha implementato un rivestimento del pianale caratterizzato da un robusto materiale, dei sedili avvolgenti e altre modifiche.

Jeep J-12

Sotto il cofano del Jeep J-12 c’era il motore Pentastar V6 da 3.6 litri che sviluppa una potenza di 289 CV e 352 nm di coppia massima. Questo rimase praticamente lo stesso della Wrangler originale.

Accanto al propulsore vennero implementati il cambio automatico W5A580 a 5 rapporti e un sistema a trazione integrale con alberi di trasmissione custom Tom Woods.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento