in

Marelli trasferirà la sede nordamericana

Marelli sigla un contratto di locazione pluriennale per trasferire la sua sede nordamericana in un edificio di 18.580 mq a Southfield in Michigan

Marelli
Marelli

Marelli sigla un contratto di locazione pluriennale per trasferire la sua sede nordamericana in un edificio di 18.580 mq a Southfield in Michigan precedentemente occupato dal fornitore automobilistico Tier 1 Federal-Mogul. Marelli attualmente ha due sedi a Auburn Hills e Farmington Hills. La società prevede di iniziare a trasferirsi nel moderno edificio che è rimasto libero dal 2015, alla fine di quest’anno, con una piena occupazione prevista entro marzo 2021. L’edificio a 3 piani, che è in fase di ristrutturazione, presenterà spazi di lavoro per circa 500 dipendenti, 75 sale conferenze, un auditorium, una caffetteria, una sala fitness e spazi per riunioni sia interne che esterne.

Circa 9.290 mq saranno dedicati alle apparecchiature di collaudo e di laboratorio a supporto delle attività di ricerca e sviluppo per le unità aziendali di illuminazione automobilistica, elettronica, scarico, interni, propulsori, dinamica di guida e soluzioni termiche del fornitore. “Sebbene per noi sia importante essere vicini ai nostri clienti nel settore automobilistico, è altrettanto importante facilitare la transizione per i nostri dipendenti”, afferma Gene Spektor, vicepresidente senior per le vendite e lo sviluppo commerciale del Nord America di Marelli, in un comunicato stampa. “La nostra nuova sede avrà un impatto minimo sul pendolarismo medio e fornirà ai dipendenti un ambiente di lavoro moderno, aperto e collaborativo”.

Marelli era conosciuto come Magneti Marelli prima di essere venduto da Fiat Chrysler Automobiles e fuso nel 2019 con il produttore giapponese Calsonic Kansei. La delocalizzazione della sede centrale è un passo fondamentale nell’integrazione delle due società. Marelli ha 62.000 dipendenti in tutto il mondo e 170 strutture e centri di ricerca e sviluppo in Asia, nelle Americhe, in Europa e in Africa. I ricavi sono stati pari a € 14,6 miliardi nel 2018.

Ti potrebbe interessare: Marelli rafforza ulteriormente il comitato consultivo