in

Share’ngo sospende il servizio di car sharing a Firenze

L’azienda sfrutterà questa pausa per installare le scatole nere anche sulle vetture usate nel capoluogo toscano

Share'nGo

Share’ngo ha deciso di sospendere temporaneamente il suo servizio di car sharing a Firenze per via dell’emergenza sanitaria nel nostro paese dovuta alla diffusione del coronavirus.

Attraverso un messaggio inviato per e-mail ai suoi clienti, Share’ngo ha spiegato che continuerà ad offrire in futuro il suo servizio di sharing alla città di Firenze con una mobilità elettrica e sostenibile e ciò avverrà in primavera con una rete migliorata e una flotta rinnovata.

Share'nGo
Share’nGo, l’azienda proporrà una nuova flotta e un servizio migliorato

Share’ngo: il servizio di car sharing tornerà in primavera

L’azienda sostiene che in questo momento la mobilità cittadina ha subito un arresto improvviso per via delle limitazioni alla vita sociale dopo le recenti disposizioni governative.

La sospensione temporanea di Share’ngo consente all’azienda di aderire alle nuove regole di sanità pubblica ma di implementare anche a Firenze (così come a Milano e a Roma) le “black box” (scatole nere) per scongiurare l’alto numero di sinistri e atti vandalici registrati nelle ultime settimane.

Share’ngo conclude dicendo che “il coronavirus ci ha costretto a ripensare al nostro modo di vivere, ecco perché a breve lanceremo un nuovo servizio di noleggio che sperimenteremo a Firenze come prima area test“.

Per chi non lo conoscesse, Share’ngo è un servizio di tipo a flusso libero (l’utente può lasciare l’auto dove desidera purché all’interno dell’area operativa) che si affida alle microcar di Zhidou (ZD). Lo stop a Roma, Firenze e Milano, come anticipato poco fa, è dovuto all’alto numero di incidenti e atti vandalici registrati negli ultimi mesi.

Ad esempio, a Natale dello scorso anno, un gruppo di minorenni ha praticamente distrutto una delle vetture elettriche messe a disposizione dalla servizio di car sharing. Oltre a questo, l’azienda ha dichiarato che effettuerà un aggiornamento alle infrastrutture di ricarica appoggiandosi alla A2a.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento