in

Fiat: dopo la 500 Elettrica arriverà un secondo modello nel 2020

La conferma arriva dal responsabile dell’area EMEA di Fiat, Luca Napolitano

C’è grandissima attesa per il debutto ufficiale della nuova Fiat 500 Elettrica. La nuova city car elettrica del marchio italiano, come confermato ufficialmente nel corso della giornata di ieri, sarà svelata in pubblico in occasione del Salone dell’auto di Ginevra, il prossimo 3 marzo. La produzione inizierà nei mesi successivi con il debutto commerciale che è previsto per il secondo semestre dell’anno in corso (almeno per quanto riguarda il mercato europeo).

Oltre alla 500 Elettrica, il marchio Fiat ha in programma una seconda novità per il 2020. La conferma ufficiale è arrivata dal numero uno del marchio per l’area EMEA, Luca Napolitano, che ha confermato il lancio di un “nuovo modello inaspettato” nel corso dei prossimi mesi, senza però rivelare alcun dettaglio in merito alla natura del progetto.

Per ora, l’unico dettaglio ufficiale è rappresentato dalla finestra di lancio. Il nuovo modello arriverà nel secondo semestre del 2020 e, considerando l’assenza di informazioni in arrivo dagli stabilimenti italiani, potrebbe non essere realizzato nel nostro Paese. Di certo, le ipotesi in merito alle caratteristiche del nuovo modello Fiat non mancano di certo e qualche dettaglio in più potrebbe arrivare nel corso delle prossime settimane, magari proprio al Salone di Ginevra, a margine della presentazione della 500 Elettrica

I progetti in arrivo di Fiat

Considerando i rumors degli ultimi mesi, è possibile farsi un’idea ben precisa in merito a quelli che sono i progetti in sviluppo per il futuro del marchio Fiat. Nel corso del prossimo mese di aprile, in occasione dell’edizione 2020 del Salone di Istanbul, ci sarà il debutto della nuova Fiat Egea restyling, versione riservata al mercato turco della Fiat Tipo (prodotta proprio in Turchia).

L’aggiornamento di metà carriera della Fiat Tipo, che introdurrà i nuovi motori mild hybrid ed un importante upgrade per gli interni dell’abitacolo oltre che una revisione della carrozzeria esterna, arriverà in Europa nel corso del secondo semestre. Nonostante le tempistiche di lancio coincidano, il restyling della Tipo non può certo essere considerato come il “nuovo modello inaspettato” in arrivo nei prossimi mesi da Fiat.

Tra i rumors di questi mesi si è parlato in diverse occasioni della nuova Fiat 500 Giardiniera, un modello che potrebbe prendere il posto della 500L, vicina alla fine della carriera a causa dello scorso successo registrato in questi ultimi anni. Il modello potrebbe essere prodotto a Kragujevac, in Serbia, dove oggi viene realizzata la 500L.

Nei mesi scorsi si è parlato anche di un restyling della Fiat Panda e della nuova Fiat 500 Serie 8 (un misto tra restyling e nuova generazione della 500). Anche in questo caso, si tratta di progetti attesi da tempo per aggiornare le due city car che hanno appena ricevuto le prime varianti mild hybrid e non certo di modelli inaspettati in grado di sorprendere gli appassionati del settore e del marchio Fiat.

Fiat Centoventi Concept CES 2020

Sul tavolo delle ipotesi resta la versione di serie della Fiat Centoventi Concept, la piccola city car a zero emissioni svelata come prototipo al Salone di Ginevra dello scorso anno e recentemente riproposta al CES 2020 lo scorso mese di gennaio. Fiat ha confermato in passato la volontà di lanciare una versione di serie della Centoventi (la piattaforma di partenza è la stessa della 500 Elettrica) ma le indiscrezioni passate parlavano di un possibile lancio nel 2021, quando la produzione della 500 Elettrica sarà oramai entrata a regime.

Non possiamo escludere che il nuovo modello Fiat atteso per il secondo semestre del 2020 sia un progetto completamente nuovo e davvero “inaspettato”. Il marchio italiano, dopo un 2019 difficile, ha bisogno di un importante aggiornamento per la sua gamma e la sola 500 Elettrica, per quanto importante, non sarà sufficiente a rilanciare le vendite del brand.

Maggiori dettagli in merito ai nuovi modelli di casa Fiat arriveranno, di certo, nel corso delle prossime settimane. Come detto in precedenza, già al Salone di Ginevra di marzo potrebbero arrivare le prime conferme sul nuovo progetto. Continuate a seguirci per saperne di più.