in

Sophia Flörsch critica su Mattia Binotto e sull’Academy Ferrari

La 19enne pilota tedesca non è d’accordo sulle aperture alle donne di Binotto in merito all’Academy Ferrari

Sophia Florsch

Dici Sophia Flörsch e pensi subito al 2018 e a quel pauroso incidente di cui si era resa protagonista nel 2018 a bordo di una monoposto di Formula 3 durante la Coppa del Mondo di Macao. Ma la 19enne tedesca ha risposto alle aperture provenienti da Mattia Binotto in merito ad un possibile ingresso nella Ferrari Driver Academy di piloti di sesso femminile.

Lo stesso Binotto, di recente, aveva espresso la volontà della Ferrari di includere all’interno dell’Academy proprio alcune donne. In questo modo la Ferrari seguirebbe la stessa linea di quanto già espresso in queste settimane da Alfa Romeo Racing, con Tatiana Calderon, e Williams con Jamie Chadwick. Il team principal della Ferrari aveva infatti ammesso: “le donne devono far parte della nostra Academy. Ci stiamo lavorando, in modo che tutto questo possa accadere molto presto. Guardiamo alla futura generazione di talenti per la Ferrari”.

L’affermazione non ha convinto la Flörsch

Ma quanto espresso da Mattia Binotto non ha convinto pienamente Sophia Flörsch. La giovane tedesca, sicuramente una di quelle dotate di un grosso talento all’interno del panorama motoristico femminile, non è risultata propensa a intraprendere un passaggio in Ferrari. Sophia ha infatti affermato che a suo parere le parole di Binotto deriverebbero da una precisa strategia di marketing, utile più che altro a mantenere le donne pilota dietro le quinte.

La risposta di Sophia Flörsch non si è fatta quindi attendere. La pilota ha affidato infatti il suo disappunto ad un tweet apparso sul suo profilo social in cui afferma “Che discussione. È questo lo spirito degli uomini moderni? Finché continueremo a fare marketing anche nelle corse, non cambierà mai nulla. Dobbiamo dimostrare che siamo uguali. Lo abbiamo visto con Michele Mouton”. Proprio la Mouton, ora 68enne, è stata una vera pioniera. Ha vinto infatti ben quattro volte nel mondiale rally ed è giunta seconda assoluta nello stesso campionato nel 1982.

Sophia Florsch
L’incidente di Sophia Flörsch a Macao 2018

Alla Flörsch ha risposto Damon Hill utilizzando sempre Twitter: “Quindi fornire posti alle donne semplicemente per livellare l’equilibrio di genere non è di aiuto? I posti dovrebbero essere guadagnati in base alle abilità e non sul genere, giusto? È ciò che vuoi dire tu? Se pensi questo sono d’accordo con te!” La Flörsch ha quindi risposto al Campione del Mondo 1996 aggiungendo semplicemente “Copy that (Copialo)”.

In ogni caso proprio nel 2020 la W Series (dedicata alle sole donne) dovrebbe ricevere una visibilità superiore, visto che le ultime due gare stagionali saranno affiancate ai GP degli Stati Uniti e del Messico della Formula 1.