in

Dodge Super Bee del 1969 di Norm Kraus verrà messa all’asta

Sotto il cofano troviamo il motore 440 Six Pack

Dodge Super Bee 1969 Norm Kraus asta

Negli anni ‘60, uno dei nomi più grandi dell’industria automobilistica era Norm Kraus. Specializzato nella vendita di pacchetti Maximum Performance Wedge (Max Wedge) per Dodge e Plymouth, Kraus divenne rapidamente il punto di riferimento dei giovani nel settore delle auto ad alte prestazioni.

Visto il successo ottenuto (in quanto la concessionaria fondata da Kraus a Chicago nel 1972, la Grand Spaulding Dodge, era la più grande di Dodge), l’azienda è riuscita a legarsi rapidamente con Dodge fino a quando non è diventata un nome molto familiare tra i fan del brand di FCA.

Dodge Super Bee 1969 Norm Kraus asta
Dodge Super Bee 1969 interni

Dodge Super Bee: Barrett-Jackson metterà in vendita un esemplare del 1969 molto particolare

Purtroppo, le auto originali vendute da Norm Kraus sono rimaste ben poche ma questa Dodge Super Bee del 1969 è ancora viva e vegeta e ha attraversato diverse aste statunitensi negli ultimi anni come quelle di Hemmings, Russo and Steele e Mecum Auctions. Questo fine settimana verrà proposta da Barrett-Jackson a Scottsdale, in Arizona.

La Super Bee è una delle prime auto costruite con il Six Pack, il nome utilizzato per rappresentare lo speciale motore 440 montato sotto il cofano. Con un cambio manuale a 4 marce e il Super Track Pack 4:10 Dana 60 posteriore, tale propulsore ha permesso di trasformare le Dodge Super Bee in formidabili vetture.

L’auto è stata prodotta per soli due anni e proposta sul mercato come muscle car entry-level del marchio. L’esemplare che verrà proposto all’asta in Arizona viene fornito con tutti gli accessori. Barrett-Jackson non ha riportato nessun prezzo di riserva ma è probabile che sarà venduta a circa 100.000 dollari visti i risultati raccolti in passato.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento