in ,

Groupe Psa Italia chiude il 2019 in crescita 

Viene così confermato un trend positivo di lungo periodo. Con percentuali di crescita superiori alla media del mercato

Buone notizie per Groupe Psa Italia, che chiude il 2019 in crescita. Nei dodici mesi, ha immatricolato in Italia 335.262 vetture e veicoli commerciali dei marchi Citroën, DS Automobiles, Opel e Peugeot. È stata toccata una quota di mercato del 15,9%, in salita di 0,5 punti percentuali rispetto all’analogo periodo del 2018. La fetta di mercato equivale al secondo posto tra i Gruppi automobilistici in Italia.

Groupe Psa Italia: il trend dei marchi

I risultati da inizio 2019 evidenziano come tutti i brand di Groupe PSA abbiano registrato una quota di mercato in crescita. L’immatricolato complessivo del Gruppo aumenta del 3,5%: superiore al +0,5% registrato dal mercato. Per i veicoli commerciali, 37.730 immatricolazioni dall’inizio del 2019, pari a una fetta del 20,2%, in crescita di 1,1 punti percentuali.

PSA vendite

In attesa del matrimonio FCA-PSA

Ricordiamo che, a metà dicembre 2019, Fiat Chrysler Automobiles e Groupe PSA hanno firmato un Combination Agreement vincolante. Prevede una fusione paritetica (50/50) dei rispettivi business. Obiettivo: creare il 4° costruttore automobilistico al mondo in termini di volumi. E il 3° in base al fatturato. La società risultante dalla fusione avrà vendite annuali pari a 8,7 milioni di veicoli, con ricavi di quasi 170 miliardi di euro, un utile operativo corrente di oltre 11 miliardi di euro e un margine operativo del 6,6%, sulla base dell’aggregazione dei risultati del 2018.

Sembra che le notifiche siano off!