in

Giovinazzi, gli obiettivi per il 2020

Il giovane di pilota di Martina Franca ha parlato dei suoi propositi per la nuova stagione di Formula 1

Antonio Giovinazzi

Quella conclusasi nel 2019 è stata la prima stagione completa in Formula 1 per Antonio Giovinazzi. Il pilota di Martina Franca si è reso protagonista di un Campionato a bordo dell’Alfa Romeo Racing di certo non particolarmente semplice. Ma può essere soddisfatto di quanto espresso in questa sua prima stagione completa e anche della sua riconferma in Alfa Romeo per un ulteriore anno. Il diciassettesimo posto finale in classifica non rispecchia di certo le qualità che il giovane pugliese è in grado di esprimere. Ma il fatto di aver raccolto meno di un terzo dei punti totalizzati dal compagno Kimi Raikkonen è un dato che va stretto ad Antonio.

Sebbene i numeri possono essere visti negativamente (ma ricordiamoci che Kimi è un pilota di grande esperienza, vincitore anche di un titolo mondiale), Antonio nella seconda parte della stagione è apparso più concentrato e veloce tanto da scavalcare quasi sempre Kimi in qualifica.

Ecco gli obiettivi per la prossima stagione

In un’intervista rilasciata al sito ufficiale della Formula 1 Giovinazzi ha espresso i suoi propositi per la stagione che inizierà tra qualche mese. “L’obiettivo è quello di essere costantemente tra i primi dieci. Totalizzando uno o due punti per ogni gara potrebbe essere la via giusta per fare la differenza a fine stagione. Dovrò essere più pronto visto che provengo da una stagione di apprendistato in Formula 1, sarò coerente e dovrò ottenere più punti”.

Antonio Giovinazzi

Antonio ha espresso quindi parere positivo nella ricerca di qualcosa in più anche in qualifica. “Se parti più avanti sarà più facile mantenere quella posizione. Questo deve essere un obiettivo sul quale concentrarsi durante il sabato. La chiave giusta potrebbe essere proprio quella di partire più avanti possibile domenica”.

Sono quindi chiare le aree di intervento per il 2020 di Antonio Giovinazzi in Alfa Romeo. Sebbene il GP del Belgio avrebbe potuto costargli caro, a Interlagos Antonio ha dimostrato di saperci fare. Ha concluso quindi in quinta posizione, la migliore della sua carriera; in quell’occasione Giovinazzi ha totalizzato 10 dei 14 punti apparsi sul suo score a fine stagione. Sembra chiaro quindi che proprio il GP del Brasile sia stato l’evento più apprezzato dal giovane di Martina Franca. “Sono molto contento per il quinto posto del Brasile, uno dei migliori risultati per me e anche per tutto il team. Sebbene la motivazione al termine di una stagione cominci a calare, grazie a questo risultato ho visto che in Alfa Romeo Racing la motivazione era tornata a livelli altissimi”.

Il 2020 di Antonio Giovinazzi è quindi tracciato. Il giovane dovrà fare bene, per provare magari a far ricredere i vertici di Ferrari che potrebbero pensare a lui per un futuro in Rosso nel dopo Vettel.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento