in

Autostrade per l’Italia: no rincari ma nuovi guai

Aspi ha comunicato la sospensione dell’aumento tariffario. Però intanto c’è un altro problema

Autostrade per l’Italia al centro delle polemiche, come e più di prima. Dal crollo del ponte Morandi di agosto 2018. È vero che ha dato riscontro alla richiesta avanzata dal ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, comunicando di prorogare ulteriormente la sospensione su base volontaria dell’incremento tariffario già approvato relativo all’anno 2019. Però una parte del soffitto della galleria Bertè tra Masone e Ovada, lungo l’autostrada A26 Genova-Gravellona Toce in direzione del capoluogo ligure, si è staccato nel pomeriggio di lunedì 31 dicembre 2019, poco prima delle 18.30. Vedi foto.

Autostrade per l’Italia gestisce quel tratto

Proprio Autostrade per l’Italia gestisce quel tratto. Proprio in Liguria. Proprio nella Regione del crollo del ponte Morandi. Per fortuna, le lastre di cemento non hanno colpito le auto in transito lungo una delle tre corsie. Ovviamente, la tratta è stata chiusa tra Masone e il bivio A26/A10 per permettere le verifiche di sicurezza. Quale la causa? Si sarebbe verificato il distacco di una ondulina e di parti dell’intonaco a cui era collegata. Ma il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha convocato con urgenza la concessionaria.

Viabilità Liguria: questione delicatissima

Così, dopo il crollo del ponte Morandi, dopo le verifiche volute dalla Procura di Genova su alcuni viadotti liguri per via dello scandalo dei presunti falsi report, la viabilità in Liguria diventa ancor più questione delicatissima. Duro il Governatore ligure Giovanni Toti, secondo il quale questo ulteriore episodio lascia allibiti: da tempo si chiede di conoscere la situazione di sicurezza di gallerie e viadotti.

Poche ore prima, la riunione

Poche ore prima del crollo di una parte del soffitto di quella galleria, al fine di gestire l’emergenza di queste ore legata al traffico e ai cantieri sulle autostrade liguri, presso la sede di Regione Liguria si è svolta una riunione di confronto tra le istituzioni locali e i vertici di Autostrade per l’Italia. Quali gli uomini al tavolo?

  • I vertici di Aspi,
  • il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti,
  • il sindaco di Genova Marco Bucci,
  • il presidente dell’Autorità portuale di sistema del Mar Ligure Occidentale Paolo Emilio Signorini,
  • gli assessori regionali alle Infrastrutture Giacomo Giampedrone e allo Sviluppo Economico Andrea Benveduti.
Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento