Ricaricare l’auto “dall’alto” grazie a uno speciale sistema a scomparsa

Ippolito V
L’installazione del sistema di ricarica può costare alla città tra gli 11mila e i 25mila dollari, il 30 e il 40% in meno del tradizionale.
speciale sistema di ricarica a scomparsa

Possibile che stare accanto a un palo della luce possa essere sinonimo di stazione di ricarica? Ebbene, qualcuno ha pensato a uno speciale sistema di ricarica “verticale”. Basterebbe aprire un’app sullo smartphone e un cavo con un caricabatterie per auto elettriche scende lentamente dal palo. Non è una magia, una bizzarra evocazione: è una tecnologia sperimentale davvero molto interessante.

In questo modo sarebbe possibile ricaricare la batteria del tuo veicolo elettrico. Terminata l’operazione, il cavo viene riavvolto e riposto in un vano metallico, sempre in alto. L’innovativo progetto, avviato dalla città di Seattle nel 2021, prevede una stazione di ricarica retrattile, oltre che on-demand, che si integra con un palo della luce senza occupare altro spazio in strada e senza altre infrastrutture visibili.

ricarica auto elettriche

I caricabatterie retrattili rappresentano un’eccellente alternativa ai tradizionali punti di ricarica per vari motivi, bisogna ammetterlo. Non occupano spazio, sono più economici da installare e, soprattutto, proteggono l’infrastruttura di ricarica da furti e danneggiamenti di vario tipo. Di sicuro, non sono ancora molto diffusi.

speciale sistema di ricarica a scomparsa

L’obiettivo è installare questi caricabatterie retrattili da 9,6 kW in base alle esigenze della cittadinanza, quindi dando seguito a un numero consistente di richieste. Con il consenso delle istituzioni locali, si procede all’istallazione di una di queste scatole metalliche, alta circa tre metri, sui pali della luce in un quartiere. È ovvio come in questi spazi non sia previsto il parcheggio di veicoli a combustione.

speciale sistema di ricarica a scomparsa

Pare che questo progetto stia riscuotendo un notevole successo a Seattle e nel Massachusetts. L’infrastruttura, gestita dalla società elettrica National Grid, può fornire a un veicolo elettrico un’autonomia di circa 50 km per ogni ora di ricarica. Il parcheggio dedicato è limitato a tre ore dal lunedì al venerdì, con una multa di 124 dollari per chi sfora. Durante il giorno non sarà possibile ricaricare completamente la batteria, ma il parcheggio e la ricarica notturna sono illimitati. È una soluzione senz’altro interessante per chi non dispone di un garage privato.

Al momento, la maggior parte dei punti di ricarica è installata su pali di legno, ma alcuni sono posizionati su pali della luce in acciaio o piedistalli sopra i marciapiedi. L’installazione di ogni sistema di ricarica innovativo può costare alla città tra gli 11.000 e i 25.000 dollari, ovvero tra il 30 e il 40% in meno rispetto a un punto di ricarica tradizionale.

  Argomento: 
Share to...