BYD Tang, i dazi non fanno paura: presentato il potente SUV da 530 km

Ippolito V
Trazione integrale, 7 posti nell’abitacolo, grande potenza e autonomia notevole. BYD presenta il suo nuovo SUV, il Tang.
BYD Tang

Che ci siano i dazi sulle auto elettriche cinesi o no, la campagna di conquista dell’elettrico da parte del Dragone non si sta di certo fermando. Uno dei marchi più forti al momento, BYD, ha presentato il suo Sport Utility Vehicle che mostra i muscoli dell’azienda cinese. Il SUV si presenta con la sua doppia motorizzazione dotata della tecnologia “Blade Battery”, capace di ottenere una ricarica veloce fino a 170 kW. Stiamo parlando del BYD Tang.

BYD Tang

Il SUV firmato BYD ha ottenuto un punteggio massimo di 5 stelle nei test di sicurezza Euro NCAP. La batteria Blade, anche questa interamente cinese, è stata sviluppata e prodotta dalla divisione batterie di BYD. Inoltre, è dotata di un catodo di LFP e di 24 moduli di cellule refrigerate a liquido, il tutto con un profilo simile a una lama. L’azienda garantisce che “questo design migliora la durata, la longevità, le prestazioni di ricarica e la stabilità termica in varie condizioni climatiche e operative”.

BYD Tang

In corrente alternata il caricatore a bordo può raggiungere una potenza di 11 kW. In zone prive di prese di corrente il Tang può fungere da “batteria mobile” grazie alla funzione V2L (Vehicle-to-Load), che consente di fornire energia ad altri dispositivi. Si pensi, ad esempio, agli attrezzi e alle unità da campeggio, con una potenza massima di 4 kW.

Il motore elettrico anteriore sviluppa 180 kW, mentre quello posteriore contribuisce con 200 kW per una potenza combinata di 380 kW (di fatto, circa 517 CV). La coppia totale di 700 Nm garantisce un’accelerazione immediata e senza intoppi, con uno sprint da 0 a 100 km/h di soli 4,9 secondi. L’alta coppia e la struttura del Tang, inoltre, permettono una capacità di traino massima di 1.500 kg.

BYD Tang

BYD afferma che “la presenza di una pompa di calore di serie aumenta l’efficienza termica della batteria fino al 20%. Consentendo anche un notevole risparmio energetico (fino al 40%) durante il riscaldamento dell’abitacolo. Questo si traduce in un incremento del 10% dell’autonomia complessiva rispetto a un sistema di riscaldamento tradizionale”. L’autonomia combinata (tra autostrada e utilizzo in città) è di circa 530 chilometri. I prezzi non sono stati ancora dichiarati, ma la presentazione ha chiarito che le vendite inizieranno nella parte finale di quest’anno.

Marca:    Argomento: 
Share to...