in

Ferrari Purosangue ha lo stesso nome di un’associazione dilettantistica africana

La ASD Purosangue Athletics Club opera in Africa dal 2014 e aiuta i talenti ad emergere nel mondo dello sport

Ferrari Purosangue render Autoevolution

Entro la fine del prossimo anno, Ferrari prevede di portare sul mercato il suo primo SUV conosciuto con il nome di Ferrari Purosangue. Nelle ultime ore, si è scoperto che il FUV avrà lo stesso nome di una piccola associazione specializzata nella corsa presente in Africa: ASD Purosangue Athletics Club.

L’associazione dispone anche di una linea di abbigliamento in Africa ed è stata fondata cinque anni fa da Max Monteforte e Nico Pannevis grazie alla loro passione per la corsa. In Italia, la ASD Purosangue Athletics Club organizza corsi, allenamenti ed eventi in cui raccolgono materiale sportivo e fondi.

Ferrari Purosangue render Roma
Ferrari Purosangue, uno degli ultimi render pubblicati in rete

Ferrari Purosangue: il futuro SUV di Maranello porta il nome della ASD Purosangue Athletics Club

Questi ha permesso di portare in Africa oltre 20.000 paia di scarpe in soli quattro anni per permettere ai ragazzi africani, appassionati di corsa, di avere l’occasione di ottenere una vita migliore.

Entrambi i fondatori hanno costruito due scuole d’atletica in Kenya e Mozambico che permettono di portare in Italia i migliori talenti. La ASD Purosangue Athletics Club è un progetto che fino ad ora ha funzionato molto, tant’è che Adidas ha deciso di collaborare con una linea di scarpe con il logo Purosangue.

Ferrari Purosangue posteriore render

Nel 2018, però, Ferrari ha depositato il marchio Purosangue per il suo prossimo SUV, in arrivo nel 2020. Si tratta della classica sfida fra Davide e Golia. Oltre che nella categoria auto, il cavallino rampante ha depositato il marchio in abbigliamento, eventi sportivi e così via per evitare speculazioni e per permettere in futuro di lanciare articoli dedicati proprio al FUV.

A quel punto, l’associazione ha deciso di chiamare in causa i suoi avvocati per far valere i propri diritti. Ferrari, però, ha proseguito per la sua strada in quanto i due marchi possono coesistere. Nel momento in cui la piccola associazione si è opposta, la casa automobilistica modenese ha deciso di citarla presso il Tribunale di Bologna per far decadere i marchi per mancato utilizzo.

Ferrari spiega che la sovrapposizione è infondata e che comunque sarebbe impossibile confondere il SUV Ferrari Purosangue con la ASD Purosangue Athletics Club visto che l’azienda è conosciuta praticamente da chiunque.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI