in

Guida auto di notte: 7 su 10 vedono male

Con l’inverno, la luce diurna che si accorcia: pericoli per chi viaggia di notte

Problemi vedere di notte in auto

Meno luce, senza contare le strade più scivolose: sono i pericoli dell’inverno per chi si mette al volante. E ora una nuova ricerca lancia l’allarme: guida auto notturna, 7 su 10 vedono male. Una nuova ricerca ha scoperto che il 72% degli italiani faticano a vedere la strada di fronte a loro guidando al buio, anche con i fari accesi. Per l’indagine, commissionata dal produttore di illuminazione automotive Tungsram, sono stati intervistati 1000 automobilisti italiani.

Guida auto notturna: differenze fra uomini e donne

Ne è risultato che il 46% di tutti gli intervistati si sente più nervoso durante la guida notturna rispetto a quella diurna e che tale condizione è maggiormente avvertita tra le donne (53%). O magati, più semplicemente, le signore sono state più oneste e sinceri dei maschietti. Vediamo la risposta sui più importanti controlli di sicurezza, solo il 4% degli automobilisti italiani ha dichiarato di controllare gli pneumatici meno di una volta all’anno. Ma il triplo degli intervistati ha confessato di non controllare le luci dell’auto ogni anno per assicurarsi che stiano funzionando correttamente.

In auto, gli italiani vogliono più luce

L’indagine ha inoltre rivelato che l’84% dei conducenti si sentirebbe più sicuro se i fari della loro automobile illuminassero una maggiore porzione della superficie stradale di fronte a loro. Il 42% afferma che questo aspetto è stato il fattore più importante per determinare l’acquisto di nuove lampadine per il loro veicolo. Vale infine la pena rammentare che, dal 2016, c’è il reato di omicidio e lesioni stradali: sono guai per chi commette un’imprudenza o si distrae e causa un sinistro con feriti che hanno oltre 40 giorni di prognosi. Ritiro della patente, in attesa della sentenza. In automatico, senza querela.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento