in ,

Rc auto esclusiva: risparmio, ma rischio rivalsa

Va di moda la Rca con il solo guidatore proprietario: si risparmia il 15-20%

La Rc auto esclusiva è una tendenza del mondo assicurativo. Infatti, consente di risparmiare il 15-20% rispetto alla Rca normale. Per capire di che si parla, facciamo una piccola premessa, per poi arrivare al cuore del problema.

Rc auto esclusiva: copre tutto

La compagnia di assicurazione Rc auto del veicolo guidato dalla persona responsabile dell’incidente risarcisce i seguenti danni:

  • i danni (fisici e materiali) subiti da pedoni, ciclisti e altre persone non trasportate a bordo dell’auto/moto assicurata;
  • i danni subiti da persone trasportate a bordo di altro veicolo;
  • i danni fisici subiti dai passeggeri a bordo del veicolo assicurato;
  • i danni alle cose di proprietà dei passeggeri sono risarciti a condizione che essi non siano legati da determinate relazioni di parentela o di società elencate dalla legge con il proprietario o con il conducente del veicolo;
  • i danni materiali subiti da oggetti esterni ai veicoli (come un cassonetto della spazzatura).

Anche la Rc auto con guida esclusiva risarcisce tutti i danni. Ma solo il proprietario può guidare l’auto. Così, il rischio d’incidente e truffa è più basso. La compagnia si assume un rischio inferiore e in cambio concede uno sconto. Di quanto? È la compagnia che decide liberamente in un mercato libero.

Rc auto esclusiva: rischio rivalsa

C’è però il rovescio della medaglia. In caso di incidente con Rc auto esclusiva, se al volante c’era una persona diversa dal proprietario, scatta la rivalsa: la compagnia risarcisce tutti i danni; poi ha diritto a farsi restituire una parte del rimborso. Per esempio 5.000 euro. O anche tutto l’indennizzo. Pertanto, chi è certo che sarà l’unico guidatore, può tranquillamente stipulare la Rc auto esclusiva. Viceversa, se altri guidatori potrebbero mettersi al volante, è bene che la Rc auto esclusiva non venga sottoscritta.

Rca esperta: solo alcuni guidatori

Stesso discorso per la Rc auto esperta: solo i guidatori con più di 25 anni e patente da minimo 3 anni possono guidare. La rivalsa scatta nei casi di assicurazione con limitazioni della tipologia delle persone che possono guidare il veicolo: la guida da parte di persona non appartenente alla tipologia autorizzata. Nel caso di guida solo da parte di conducenti esperti, si ha rivalsa se il conducente al momento del sinistro è un neopatentato. A causa della loro importanza, le clausole di esclusione e rivalsa devono essere segnalate sia nella “Nota informativa per il Contraente”, sia nella polizza con caratteri di particolare rilievo (a esempio, in neretto).

Sembra che le notifiche siano off!