in

Ferrari era “quasi” veloce come la Red Bull nelle curve in Brasile

Mattia Binotto ha notato che le Ferrari in Brasile in curva erano vicine alle Red Bull come velocità

Ferrari Formula 1
Ferrari Formula 1

Per la maggior parte della stagione 2019, la Ferrari ha vantato l’auto più veloce sui rettilinei, ma in Brasile durante il fine settimana, la Scuderia è stata a malapena più veloce rispetto ai suoi rivali nei rettilinei. La Ferrari ha registrato sei pole position consecutive dopo la pausa estiva, ma ora il team italiano ha fatto due weekend di gara senza una pole position. È difficile spiegare perché la Ferrari abbia perso la velocità, ma molti pensano che dipenda dalla legalità della propria unità di potenza. Dopo la gara in Messico, Max Verstappen ha attirato l’attenzione di tutti affermando che la Ferrari aveva “smesso di barare”, da ciò l’improvviso calo di velocità.

Mattia Binotto ha notato che le Ferrari in Brasile in curva erano vicine alle Red Bull come velocità

In Brasile, il caposquadra Mattia Binotto ha affermato che la Ferrari è stata veloce quanto la Red Bull nelle curve per la prima volta, ma la loro velocità nei rettilieni non è stata all’altezza degli standard stabiliti dalla pausa estiva. “Certamente le Red Bull sono stati veloci”, ha detto Binotto a Motorsport.com. “Erano veloci nel giro, erano veloci anche sui rettilinei. Dobbiamo analizzare i dati, ma se guardo le nostre qualifiche rispetto a loro, penso che siamo molto vicini. Quindi penso che sia una questione di equilibrio tra configurazione aerodinamica. È la prima volta in cui forse siamo così vicini a loro in curva, dimostrando che come Ferrari ci stiamo muovendo in una direzione di assetto diversa, facendo migliorare le nostre prestazioni in curva “.

Ti potrebbe interessare: La Ferrari tra Hamilton e Verstappen sceglierebbe quest’ultimo per Bernie Ecclestone

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento