in

FCA: più di 130 giorni di stop alla produzione nel 2019 a Kragujevac

I lavoratori dello stabilimento FCA di Kragujevac finiranno il 2019 con oltre 130 giorni non lavorativi

Fiat Chrysler Kragujevac

I lavoratori della Fiat Chrysler Automobiles Factory (FCA) Serbia sono tornati oggi alla fabbrica per riprendere la produzione del veicolo “Fiat 500L” dopo una pausa di sei giorni lavorativi.
Il presidente del sindacato indipendente della fabbrica Zoran Markovic ha dichiarato che i lavoratori finiranno il 2019 con oltre 130 giorni non lavorativi. Markovic ha dichiarato che è prevista una nuova pausa più lunga a metà dicembre, perché così come avvenuto negli anni precedenti, a partire dal 2010, i lavoratori della FCA non lavorano dal 19 dicembre a Capodanno.

I lavoratori dello stabilimento FCA di Kragujevac finiranno il 2019 con oltre 130 giorni non lavorativi

Secondo Markovic, la ragione per le assenze retribuite è sempre la stessa, che è quella di abbinare la produzione alla domanda, perché la società non vuole produrre più veicoli di quanto sia la domanda. “Sì, c’è una grande preoccupazione tra i lavoratori per le frequenti interruzioni, ma speriamo che questa fusione annunciata di FCA e PSA possa portare miglioramenti.

Ci aspettiamo che ciò che è stato annunciato a livello globale sia rispettato, ovvero che non ci saranno chiusure di fabbrica e licenziamenti. Ci aspettiamo che l’unificazione dei due giganti automobilistici, avrà un impatto positivo sul futuro delle operazioni di fabbrica nello stabilimento di Kragujevac e un migliore utilizzo della capacità “, ha affermato Zoran Markovic a proposito della situazione nel sito produttivo di FCA in Serbia.

Ti potrebbe interessare: Fiat 500L: la produzione a Kragujevac si interrompe la prossima settimana?