in

Alfa Romeo Racing convincente a Interlagos

È un’ottima Alfa Romeo quella vista a Interlagos. Una squadra risultata perfetta con i due piloti che hanno saputo ottimizzare le opportunità di una gara incredibile

Kimi Raikkonen

C’è di che gioire in casa Alfa Romeo Racing di ritorno da un GP del Brasile pazzo come pochi. La gara di Raikkonen e Giovinazzi è forse passata in secondo piano, ma i due piloti del Biscione sono stati in grado di portare a casa un ottimo quarto e quinto posto. Il miglior risultato di tutta la stagione: il migliore di sempre in Formula 1 per Antonio Giovinazzi.

Kimi Raikkonen - 2

Ad emergere è la competitività della C38 che in Brasile è tornata ad essere competitiva dopo un periodo non particolarmente felice. La squadra veniva da quattro Gran Premi a punti zero. Ed è un peccato perché questa Alfa avrebbe potuto persino fare di più. Nella domenica caratterizzata dal pasticcio Ferrari (che qui festeggiava 90 anni tondi) le Alfa Romeo hanno fatto meglio della Scuderia di Maranello. Come se la storia si ripetesse e tornassero le sfide che hanno segnato i primi avamposti di una Formula 1 che oggi non c’è più.

Caos brasiliano

Quella di Intelagos è stata una gara pazza come non se ne vedevano da un po’. Ma già dalle primissime fasi Antonio Giovinazzi (che partiva dalla sesta fila) ha cominciato una consistente rimonta avanzando di due posizioni in partenza, inserendosi velocemente in zona punti.

Per una volta la strategia del muretto Alfa Romeo Racing è stata perfetta. Il resto l’hanno dovuto fare i due piloti. Della strategia ha parlato proprio Giovinazzi che ha ringraziato il team proprio riguardo l’ottima strategia. “Mettere le Soft alla ripartenza delle due Safety Car è stata la mossa giusta”. Ha agito di esperienza Kimi Raikkonen che ha inanellato un’ottima serie di sorpassi fino ad un ottimo ritmo durante le ultime tornate.

Antonio Giovinazzi

Iceman invece ha visto sfumare la possibilità del podio non riuscendo a sopravanzare Carlos Sainz che ha difeso la posizione col coltello tra i denti. La penalizzazione di Hamilton a fine gara (che aveva buttato fuori Alexander Albon) ha concesso infatti proprio il podio a Sainz e la quarta e quinta posizione ai due piloti di Alfa Romeo.

“Abbiamo festeggiato il nostro migliore risultato stagionale. Finalmente abbiamo ottenuto un risultato sul quale abbiamo lavorato duramente. Sono stato sorpreso da Sainz alla ripartenza, ma non sono stato in grado di superarlo sebbene avessi la velocità giusta. Alla fine è stato bello ottenere punti importanti con entrambe le monoposto”.

Felicità Giovinazzi

Se in casa Ferrari i due piloti non sono stati in grado di concedere il giusto rispetto al team, Giovinazzi in Brasile ha dato prova di grande dedizione nei confronti del suo team. Lo ha fatto quando ha deciso di rimanere alle spalle del suo compagno di squadra, giungendo al traguardo in volata alle spalle dell’ottimo Sainz.

Antonio Giovinazzi - 2

Il pilota di Martina Franca a Interlagos ha totalizzato più punti che in tutto il resto del Campionato; 10 a fronte di 4. Quindi ha commentato così la sua bella gara: “ho lottato a lungo con Ricciardo e Norris ed è stata dura. Sainz invece è stato incredibile. Questo risultato è un bellissimo regalo per la riconferma in Alfa Romeo Racing ma significa anche tanto per la squadra, il miglior piazzamento della stagione. Sono contento!”