in

Peugeot: mobilità elettrica nelle smart city

A Casa Peugeot hanno illustrato “Mobilità sostenibile e smart city”

Casa Peugeot

Presso Casa Peugeot nella centralissima Via Palestro di Milano, il gruppo PSA si è presentato come protagonista durante l’incontro “Mobilità sostenibile e smart city” tenutosi mercoledì 6 novembre 2019. In quanto interlocutore di riferimento e promotore, cerca di coinvolgere i fondamentali attori: con il loro operatore convertiranno i buoni propositi in realtà. L’input allo sviluppo della mobilità elettrica arriva direttamente dalla comunità europea, che persegue anche la mobilità inserita nel generale contesto di sostenibilità ambientale.

Tra le nuove frontiere un linguaggio in linea con necessità, sempre più persone devono fronteggiare con la trasformazione in atto nelle ‘smart city’, ove la programmazione è una conditio sine qua non. Nel nostro Paese spetta a Milano il ruolo di apripista nel tracciare il percorso verso sperimentazioni inedite. Le competenze del team si riflettono su svariati fronti, dalle consolidate conoscenze nei modelli in listino a larga diffusione con alimentazione totalmente elettrica, alla portata di Free2Move, marchio testante il car sharing 100% elettrico in metropoli europee quali Parigi, Madrid e Barcellona. Il miglioramento delle condizioni vede ora Milano pronta per entrare in una nuova fase, ad ergersi in primo piano sulla platea internazionale.

Peugeot: il servizio di car sharing Free2Move

Andrea Valente, General Manager di Free2Move Italia, esprime convinzione nel descrivere lo scenario futuro della mobilità urbana: “Da sempre Milano è un laboratorio che riesce ad anticipare le tendenze, superando barriere culturali e sfidando le convenzioni, ora con l’obiettivo di migliorare la qualità della mobilità, che si deve confrontare con lo sviluppo verticale dei suoi edifici. Lo skyline della città e la sua costante evoluzione, sono una testimonianza di quanto velocemente si stia trasformando di riflesso il trasporto individuale”.

In sostanza, Free2Move concede il car sharing di vetture 100% elettriche gestibili secondo una logica senza interruzioni, con successo in un network europeo che include le 110mila stazioni di ricarica inserite nell’app Charging Pass, emblematica raffigurazione degli ingegnosi servizi attraverso i quali affrontare le sfide attuali. Inoltre, la formula di Free2Move Lease offre totale libertà nel contratto sottoscritto, dai 5 minuti ai 5 anni. Gestire la macchina è semplice e immediato, a noleggio oppure in leasing, tanto per le aziende quanto per i privati. All’incontro meneghino, l’adesione dell’azienda dei trasporti municipale e del Comune di Milano implementa un discorso d’ampio respiro, accomunati dalla volontà di concepire soluzioni pratiche. Un tratto distintivo del capoluogo lombardo, volentieri in gioco per portare avanti la relativa crescita, come certificano il fenomeno Expo e le future Olimpiadi Invernali.

Inaugurazione a Milano

A Milano, nello Swiss Corner di Via Palestro, ha aperto pochi giorni fa Casa Peugeot, un luogo d’incontro e racconto per i cittadini; di dialogo con esponenti del mondo istituzionale, dell’economia e di nuove generazioni di studenti. Protagonista la mobilità sostenibile. “Per la prima volta nella storia della nostra marca chiuderemo le porte delle proprie Concessionarie e Punti di Assistenza d’Italia per un giorno intero – hanno comunicato i vertici del costruttore francese -. Tutti i componenti della Famiglia del Leone si ritroveranno nel centro del capoluogo lombardo per celebrare l’inizio di una nuova era per la mobilità, con l’arrivo della nuova e-208, 100% elettrica”.

Data l’occasione, Peugeot ha chiuso le porte delle proprie Concessionarie e Centri di Assistenza in ogni zona d’Italia per un’intera giornata. Tutti i membri della Famiglia del Leone si sono ritrovati nel centro di Milano per dare il benvenuto alla nuova avventura, infatti la transizione energetica è finalmente realtà sotto il tema dell’Unboring The Future. Tra i presenti, amici del marchio, fra cui Stefano Accorsi, Brand Ambassador, e Matteo Berrettini, alfiere nel mondo del tennis.

A inaugurare l’evento anche Enel X, partner strategico di Peugeot e del Groupe PSA. La compagnia metterà a disposizione tutto il suo know how tecnologico per sfruttare appieno il potenziale della e-208. Difatti, con l’installazione di oltre 800 infrastruttura di ricarica il Gruppo PSA Italia avrà una rete di punti vendita interamente elettrificata a livello europeo. Al momento si contano più di 400 stazioni già in funzione (Juicebox, Juicepole e Juice2grid), entro fine anno la rete giungerà a completamento pure nei dealer degli altri Marchi del Gruppo e alcune saranno aperte al pubblico.

Peugeot: piattaforme per ibride ed elettriche

Per soddisfare ogni esigenza e utilizzo della clientela, Peugeot focalizza l’evoluzione della gamma sulle due piattaforme modulari e universali che consentono di immettere in commercio modelli ibridi benzina plug-in ed elettrici a partire dal 2019: grazie alla prima, la e-CMP, si costruisce una nuova generazione di esemplari elettrici spaziosi e versatili. A partire da quest’anno ed entro il 2021, usciranno nelle concessionarie quattro versioni elettriche dei marchi Peugeot, DS automobiles, Citroen e Opel.

Per quanto riguarda invece la piattaforma EMP2, servirà a costruire i primi esemplari ibridi a benzina ricaricabili provvisti delle tecnologie top di ibridazione. Tipologie suv e cuv con motorizzazione elettrica high-performance 4×4; consumo ottimale nel traffico urbano (-40% in confronto a una vettura esclusivamente termica); spaziosità immutata – in termini di passeggeri e bagagliaio – rispetto alle controparti termiche; autonomia di 50/60 km in modalità elettrica. Progressivamente da quest’anno al 2021 usciranno sette unità ibride ricaricabili.

Dai 5 minuti ai 5 anni: flessibilità totale

Per approcciare le sfide di una mobilità senza interruzioni, Groupe PSA ha pensato di affiancare nuovi servizi aggregati, appositamente formulati. Si tratta di soluzioni che Free2Move sviluppa integrando la mobilità con l’impiego dei servizi attinenti alle zero emissioni. In totale libertà le esigenze possono andare dai prossimi 5 minuti ai futuri 5 anni. L’impegno sfocerà in molteplici campi: il car sharing, aziendale o privato, il leasing oppure il noleggio. In particolare, la condivisione delle vetture col car sharing attualmente disponibile in 3 continenti e 5 grandi città, già fruibile semplicemente mediante lo smartphone connesso.

Groupe PSA ha investito continuamente nella divisione Ricerca e Sviluppo per concepire una modalità di trasporto alternativa, sempre più sostenibile e greencity. In sinergia con Huawei, il celebre marchio di elettronica coreano, ha costruito una piattaforma inedita, così da associare il mezzo all’emergente Iot (Internet of Things). Sistema sul quale poggerà in modo rilevante la produzione dell’auto connessa nella smart city. L’obiettivo? Semplificare il quotidiano. Affinché ci riescano sarà opportuno creare un’architettura atta a reggere due tipologie di comunicazione: quella tra i veicoli (Car to Car) e quella tra questi ultimi e le varie strutture site sul territorio (Car to Infrastructure).

Infrastrutture base

Certamente, tra le due risulta più impattante e omnicomprensiva l’aspetto relativo all’infrastruttura. Le automobili avranno modo di comunicare con le infrastrutture a bordo strada, e ricevere in tempo reale aggiornamenti sulla circolazione attraverso luci di segnalazione, altre auto o pedoni al di fuori del campo visivo del guidatore. Tutto ciò si concretizzerà, ad esempio, per essere avvertiti di un pericolo imminente mentre viene superato un incrocio. Naturalmente, però, ci sono requisiti imprescindibili affinché ciò avvenga: un solido sviluppo della rete 5G in Italia e la capacità di chi progetterà le strade future di anticipare e mettere a sistema tali necessità.

Il gruppo PSA, reduce dalla fusione con FCA, approccia l’ecosostenibilità in chiave globale, coinvolgente ogni attività e fase del ciclo di vita del prodotto. In particolare, il Gruppo vuole mantenere l’impegno di realizzare veicoli con il 30% di origine bio o di materiali riciclati, una strategia per tenere sotto controllo i costi: optare per poliammide e poliammide riciclate (anziché gli stessi materiali vergini) ha permesso un risparmio di 7,2 milioni di euro nel 2017, per le vendite nel Vecchio Continente, e di oltre 9 milioni e mezzo nel 2018. Il fine ultimo è di abbattere gli oneri produttivi nonché salvaguardare la salute del pianeta. Un anno fa, è nata una business unit incentrata sull’economia circolare nell’after-market.

Peugeot, Salvatore Internullo: “Nuovo modo di concepire l’automobile”

Ciascuna attività correlata è affidata a una squadra dotata delle competenze essenziali, anche nel marketing. Lo scopo è quello di costruire un business sostenibile e redditizio incentrato sui valori cardine dell’economia circolare quando e ovunque abbia senso. Dal 2019 in avanti, un’etichetta renderà riconoscibile qualunque servizio inerente. Salvatore Internullo, Direttore Generale Brand Peugeot Italia, ha affermato nel corso degli Stati Generali della Green Economy nella sessione basata sulla mobilità: Con l’obiettivo di essere tra i leader della mobilità sostenibile, Groupe PSA ha fatto della transizione energetica un asse strategico della sua ricerca e sviluppo. Per lo sviluppo dei futuri veicoli ibridi ricaricabili ed elettrici, Groupe PSA ha scelto un approccio ingegnoso e competitivo: progettare piattaforme efficienti, modulari e multi-energia.

L’obiettivo al 2025 è di avere una versione elettrificata per tutti i modelli della gamma vetture e veicoli commerciali. Insomma, chi vorrà scegliere un’auto e rispettare l’ambiente non dovrà più scendere a compromessi. Una sfida senza precedenti che Peugeot raccoglie con grande entusiasmo e serenità, grazie alla sua lunga esperienza maturata in oltre due secoli di storia industriale durante i quali ha fortemente innovato il mercato in cui ha operato. Oggi ci troviamo di fronte ad una nuova era della mobilità, ad un nuovo modo di concepire l’automobile. Il primo passo concreto e tangibile di questa nuova era è rappresentato dalla nuova Peugeot 208, per la prima volta disponibile anche in versione 100% elettrica”.