in

Fiat dirà addio a Panda e 500 in favore del segmento B?

Il marchio Fiat che attualmente domina il segmento A del mercato auto in Europa potrebbe in futuro dire addio al settore delle minicar

fiat panda 500

Il marchio Fiat che attualmente domina il segmento A del mercato auto in Europa potrebbe in futuro dire addio al settore delle minicar in favore del più redditizio segmento B del mercato. Lo ha detto il numero uno di Fiat Chrysler Automobiles, l’amministratore delegato Mike Manley parlando con gli analisti nei giorni scorsi in occasione della rivelazione dei risultati finanziari di FCA nel terzo trimestre del 2019.

Per Fiat che attualmente domina con Panda e 500 il segmento A sarebbe una vera e propria rivoluzione. Mike Manley ha anticipato un percorso volto a spingere la clientela verso il segmento B, abbandonando di fatto in Europa le minicar. Questo percorso potrebbe essere favorito dalla fusione di Fiat Chrysler con il gruppo francese PSA che potrebbe mettere a disposizione le proprie piattaforme e tecnologie per permettere al marchio italiano questa trasformazione.

Fiat mirerà a spostare i fedeli clienti della minicar verso le macchine subcompatte mantenendo al contempo i clienti che possiedono ancora una Punto, ha detto Manley. Il segmento delle auto piccole è il più grande d’Europa ed è “un pool di profitti molto più elevato rispetto al segmento A (minicar)”, ha detto. Manley non ha discusso su quali nuovi modelli introdurrà Fiat nel segmento dei subcompatti. Inoltre, non ha commentato il futuro della Panda e della 500.

Ti potrebbe interessare: FCA: Manley scrive ai dipendenti del gruppo evidenziando i vantaggi della fusione con PSA