in

FCA: Manley scrive ai dipendenti del gruppo evidenziando i vantaggi della fusione con PSA

Ecco le prime dichiarazioni di Manley dopo l’accordo con PSA

FCA Manley

Nella mattinata di oggi, FCA ha confermato l’accordo di fusione con PSA. I due gruppi, nel corso delle prossime settimane, lavoreranno a definire i dettagli del processo che porterà alla nascita di uno dei principali gruppi del settore automotive (per volumi di vendita, stando ai dati del 2018, sarà il quarto gruppo al mondo). A breve distanza dalla conferma ufficiale di FCA, arriva anche la lettera del CEO Manley ai dipendenti del gruppo. L’amministratore delegato sottolinea i vantaggi della fusione con PSA che getta le basi per un futuro caratterizzato da tanti vantaggi per il gruppo FCA.

Tra i vari passaggi della lettera inviata oggi ai dipendenti FCA, Manley sottolinea come “L’unione delle nostre attività darebbe vita al quarto più grande gruppo automobilistico mondiale, con un potenziale di quasi 9 milioni di veicoli venduti all’anno e ricavi combinati di circa 170 miliardi di euro” L’attuale CEO di FCA sottolinea anche i vantaggi derivanti dalle sinergie generate dall’accordo con PSA “Diventando un unico gruppo, saremmo in grado di generare una crescita di valore significativa, producendo circa 3,7 miliardi di euro di sinergie run-rate stimate all’anno”

Da notare, inoltre, che Manley, come fatto anche dal comunicato istituzionale di FCA, pone un accento particolare sugli impianti di produzione sottolineando come “Queste sinergie NON sono basate sulla chiusura di impianti”. In sostanza, senza andare a modificare l’attuale impianto produttivo di FCA e PSA, il nuovo gruppo potrà beneficiare di ben 3.7 miliardi di Euro di sinergie.

Solo in futuro scopriremo se la dirigenza dell’azienda che nascerà dalla fusione tra FCA e PSA sceglierà di sacrificare alcuni stabilimenti per ottimizzare al massimo la produzione oppure se i piani industriali prevederanno una continua espansione e, quindi, la necessità di sfruttare completamente tutti gli impianti produttivi attualmente in attività.

I prossimi passi della fusione con PSA

Manley ha anticipato anche quelli che saranno i prossimi passaggi del processo di fusione: “Ci auguriamo di portare a termine i nostri colloqui e raggiungere un Memorandum of Understanding nelle prossime settimane. Dopo di che, ci vorrà un po’ di tempo per accordarci sulla documentazione finale e completare le necessarie consultazioni e ottenere l’approvazione degli azionisti”

L’attuale CEO di FCA ha sottolineato l’importanza per l’azienda di continuare a “lavorare come un gruppo forte e indipendente, realizzando il nostro piano industriale e raggiungendo i risultati che abbiamo fissato” Nelle prossime FCA, inoltre, Manley ha confermato che verranno organizzati degli incontri con i dipendenti dell’azienda per chiarire, nei minimi dettagli il processo di fusione con PSA.

Ricordiamo che oggi FCA presenterà i risultati del terzo trimestre del 2019. Successivamente, il gruppo continuerà a portare avanti i suoi progetti. Come sottolineato da Manley nella sua lettera ai dipendenti, nel corso dei prossimi mesi tutti i progetti in cantiere verranno avviati. Restano, quindi, confermati tutti gli impegni previsti dal “Piano Italia” che porterà, a partire dal 2020, l’avvio della produzione di diversi nuovi modelli negli stabilimenti italiani di FCA.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento