in

La Ferrari “si è resa conto troppo tardi” dell’errata strategia di Charles Leclerc

Mattia Binotto ha ammesso di aver “realizzato troppo tardi” che la strategia a due stop pensata per Charles Leclerc non avrebbe dato i suoi frutti

Charles Leclerc e Mattia Binotto
Charles Leclerc e Mattia Binotto

Il caposquadra del team Ferrari Mattia Binotto ha ammesso di aver “realizzato troppo tardi” che la strategia a due stop pensata per Charles Leclerc non avrebbe dato i suoi frutti dopo che la Mercedes “avrebbe preso dei rischi per vincere”. Mentre il giovane pilota monegasco è stato costretto dalla sua squadra a due stop, il suo compagno di squadra Ferrari, Sebastian Vettel e entrambi i piloti Mercedes Lewis Hamilton e Valtteri Bottas erano tutti impegnati in strategie one-stop che alla fine è risultata la scelta per tutta la gara.

Nonostante Hamilton è entrato ai box molto prima di Vettel e Bottas, le gomme rigide del britannico non si sono consumate come previsto dalla Ferrari, impedendo a entrambi i suoi piloti di superarlo. “Penso che ci siamo resi conto solo molto tardi”, ha detto Binotto (citato da Racer ). “Quando Charles si è fermato per noi, era ancora troppo presto per giocare d’azzardo su una fermata, sarebbe stato troppo rischioso, non solo per il degrado delle gomme ma anche per l’usura delle gomme, puoi guardare e analizzare i dati. Sicuramente la scommessa che hanno fatto (Mercedes) è stata la scommessa giusta, hanno preso alcuni rischi per vincere e penso che i rischi siano andati a loro favore.”

Ti potrebbe interessare: Mattia Binotto ammette che la Ferrari ha fatto la scelta sbagliata con la strategia di Leclerc

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento