in

Concessionari in Cina: oltre 15.000 cessioni registrate nei primi 6 mesi del 2019

Soltanto il 29% dei dealer sono riusciti ad avere reddito nel mercato cinese

Concessionari Cina vendite

In queste ultime settimane stiamo assistendo a una crisi abbastanza importante del settore automotive in Cina, praticamente il più grande mercato del mondo di auto. Ciò è dovuto alle forti pressioni sulle emissioni inquinanti.

A partire dal 1 luglio, 16 su 31 province e amministrazioni comunali, come Shanghai e Pechino, hanno deciso di anticipare l’entrata in vigore delle norme sulle emissioni. Tale mossa ha costretto diversi concessionari a proporre forti sconti a maggio e giugno sulle vetture in pronta consegna e non conformi alle nuove regole sull’inquinamento.

Concessionari Cina vendite
Concessionari in Cina, il 44% ha registrato delle perdite importanti nei primi 6 mesi

Concessionari in Cina: 500 showroom chiusi nei primi 6 mesi di quest’anno

Da un report pubblicato nelle scorse ore da Automotive News China si evince che questa crisi sta travolgendo diverse concessionarie cinesi. Basti pensare che ben 15.300 showroom hanno ceduto ad un altro operatore la propria attività nei primi 6 mesi del 2019 mentre addirittura 500 hanno chiuso.

I dati provengono da un sondaggio condotto da Renhedao, una società di consulenza presente a Pechino specializzata nella gestione delle concessionarie. L’azienda, con l’aiuto della società finanziaria e di leasing Far Eastern Horizon con sede ad Hong Kong e la rivista Auto Business Review di Pechino, ha intervistato 82 venditori di marchi diversi presenti in 320 città.

Concessionari Cina vendite

Il quadro emerso da questo studio è parecchio preoccupante. Fra le oltre 31.000 concessionarie di auto presenti nel mercato cinese, il 44% ha registrato delle perdite importanti nel periodo gennaio-giugno di quest’anno e inoltre soltanto il 29% sono riuscite ad avere reddito.

La restante percentuale ha bloccato l’attività di vendita nella prima metà del 2019. Le concessionarie più colpite sono quelle che vendono vetture più abbordabili mentre quelle di lusso sono riuscite a resistere di più. In particolare, il 43% dei dealer, che si occupano di vendere auto appartenenti a brand di lusso, è stato redditizio, anche se ha registrato un calo del 2% rispetto allo stesso periodo del 2018.

Al contrario, il 30% delle concessionarie di auto lussuose hanno registrato una perdita (+2%). I concessionari più colpiti da questo problema sono quelli appartenenti alle case automobilistiche cinesi. Solo il 20% di questi sono riusciti a guadagnare, registrando comunque una perdita del 2% rispetto a 12 mesi fa. Infine, la percentuale dei dealer che non hanno venduto è aumentata del 10%, passando al 59%.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento