in

Dodge Challenger ACR: la speciale edizione potrebbe arrivare entro il 2021

La special edition porterebbe con sé diversi miglioramenti aerodinamici

Dodge Challenger ACR Concept
Dodge Challenger ACR Concept

ACR sta per American Club Racing. Si tratta di un nome parecchio conosciuto e legato fortemente a Dodge in combinazione con la sua Viper. La casa automobilistica americana di FCA potrebbe riportare in vita questa targhetta, lanciando una versione in edizione limitata della sua Dodge Challenger per il model year 2021.

Secondo quanto riportato da Mopar Insiders, la speciale edizione della muscle car porterebbe con sé un alettone posteriore regolabile in fibra di carbonio, un’estensione staccabile per lo splitter anteriore e varie modifiche per migliorare l’aerodinamica.

Dodge Viper ACR
Dodge Viper ACR

Dodge Challenger: FCA potrebbe portare sul mercato una versione ACR

Proprio come la SRT Demon, la Challenger ACR potrebbe essere venduta soltanto con un posto a sedere dedicato al conducente. Tra l’altro quest’opzione può essere applicata anche alla Challenger R/T Scat Pack 1320.

Il problema più grande in tutto questo è che si tratta della Challenger, una vettura pesante, larga e non molto prestante nelle curve ad alta velocità. È difficile immaginare come gli ingegneri possano migliorare un modello simile.

Dodge Viper ACR esemplare beneficienza
Dodge Viper ACR, un esemplare venduto tempo fa per beneficenza

Purtroppo, Mopar Insiders non ha rivelato nessuna informazione in merito a cosa potremmo trovare sotto il cofano della speciale Dodge Challenger ACR 2021. Molto probabilmente, però, verrà utilizzato il V8 sovralimentato da 6.2 litri che nella versione Hellcat Redeye sviluppa una potenza di 797 CV. Anche se non raggiunge le stesse prestazioni del propulsore della Demon, resta comunque il miglior powertrain proposte sui model year 2019 e 2020.

Stando alle ultime indiscrezioni, FCA potrebbe prendere in prestito la piattaforma Giorgio, usata da Alfa Romeo e Maserati per costruire alcuni dei loro modelli, per progettare le prossime generazioni di Dodge Challenger e Charger, e per sostituire la vecchia architettura LX su cui si basano gli attuali modelli. Naturalmente, il passaggio a questa nuova architettura significa anche ibridazione.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento