in

Auto elettriche: l’Italia si prepara al meglio alla mobilità elettrica

La mobilità condivisa cresce sempre di più grazie all’elettrico e alla micromobilità

Auto elettriche ricarica

Nei primi sette mesi del 2019 (gennaio-agosto) abbiamo assistito a un incremento delle vendite delle auto elettriche pari al 113% (6000 esemplari immatricolati) rispetto allo stesso periodo del 2018. Quest’obiettivo è stato reso possibile grazie alle infrastrutture di ricarica che crescono sempre di più. Infatti, attualmente si contano 8200 colonnine di ricarica accessibili al pubblico.

La notizia arriva in seguito a uno studio condotto dall’Energy & Strategy Group, un team di ricerca del Politecnico di Milano, pubblicato nello Smart Mobility Report 2019. Prendendo in considerazione l’intero ciclo di vita di un veicolo, l’auto elettrica riesce ad essere più efficiente nelle emissioni di CO2 rispetto a un modello tradizionale.

Auto elettriche bonus
Auto elettriche, attualmente si contano 8200 infrastrutture di ricarica accessibili al pubblico

Auto elettriche: l’Energy & Strategy Group pubblica un interessante report sulla e-mobility italiana

Tale conclusione arriva in seguito ad alcuni test effettuati dall’Energy & Strategy Group che ha visto comparare dei veicoli completamente elettrici con altri dotati di motore a combustione interna. L’analisi condotta dal team di ricerca del Politecnico di Milano riporta che ci sono tre scenari diversi per la e-mobility in Italia.

Abbiamo lo scenario base che prevede delle proiezioni pari a 2,5 milioni di veicoli elettrici (sia ibridi plug-in che completamente elettrici) e lo scenario sviluppo accelerato che prevede proiezioni pari a 7 milioni di modelli, entrambi circolanti su strada entro il 2030.

Auto elettriche vendite Anfia

Il terzo scenario, invece, vede nel 2025 l’anno della svolta della mobilità elettrica nel nostro Bel Paese che va a braccetto con quanto previsto nella bozza del Piano Nazionale Integrato per l’Energia e il Clima.

All’interno dello Smart Mobility Report 2019 emerge anche il concetto di utilizzo delle auto elettriche come soggetti attivi all’interno del mercato elettrico. Lo studio fa notare che i veicoli full electric sono una risorsa preziosa per la rete in quanto un veicolo di proprietà resta parcheggiato per oltre il 90%.

Auto elettriche autonome ricarica rapida

Il report parla anche del sistema Vehicle-to-Grid (V2G), ossia lo scambio bidirezionale di energia dalla rete al veicolo (e viceversa). Si tratta di una soluzione parecchio efficiente e conveniente per entrambe le parti ma che in questo momento può essere applicata in modo limitato e si trova esclusivamente in fase sperimentale.

I numeri della mobilità condivisa crescono sempre di più. Il classico car sharing contava a fine 2018 oltre 6500 veicoli. Da questo emerge anche che l’elettrico sta conquistando sempre di più il mercato con una quota pari a 12%. Menzione va anche allo scooter sharing il quale rappresenta il 90% dei volumi totali (2020 scooter elettrici su 2240 unità disponibili).

In conclusione, lo Smart Mobility Report 2019 sviluppato dall’Energy & Strategy Group riporta che il bike sharing è la soluzione di condivisione più diffusa con circa 35.800 unità e che la micromobilità sta crescendo sempre di più. Esempio è la diffusione dei monopattini elettrici.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento