in

Leclerc segue Hamilton nel mondo della moda

Il giovane pilota monegasco ha annunciato che sta seguendo le orme della stella Mercedes lanciando la sua linea di moda

Charles Leclerc

Charles Leclerc si sente più vicino nello stile a Lewis Hamilton piuttosto che a Sebastian Vettel. Il giovane pilota monegasco infatti ha annunciato che sta seguendo le orme della stella Mercedes lanciando la sua linea di moda. La promozione di Leclerc alla Ferrari e le recenti vittorie a Spa-Francorchamps e Monza hanno lanciato il pilota monegasco che è già uno dei più grandi nomi della griglia, al suo secondo anno in F1.

Il compagno di squadra Vettel si è allontanato dai riflettori durante la sua carriera, mentre il collega campione del mondo Hamilton è stato più regolare in pista pur coltivando molti interessi al di fuori della Formula 1. Hamilton ad esempio ha avviato una carriera nella moda al fianco di Tommy Hilfiger. Il pilota inglese ha spesso affermato che le sue attività extracurricolari lo aiutano a concentrarsi quando torna in pista – qualcosa con cui Leclerc si identifica.

“Come Lewis, sto per iniziare la mia linea di abbigliamento, è qualcosa che volevo fare da molto tempo”, ha detto Leclerc a Morotorsport.com. “Su questo fronte sono più simile a Lewis, mi piace mettermi alla prova su altri fronti: è un approccio che mi aiuta a staccare dopo i fine settimana di gara.”

In questa stagione Leclerc ha conquistato sei pole position, più di ogni altro pilota, e solo Hamilton ha ottenuto più vittorie di lui. Riassumendo il suo primo anno nella scuderia del cavallino rampante ha aggiunto: “Sono felice, il mio obiettivo principale era di avere un’evoluzione durante il campionato, e ovviamente non ho ancora finito il mio lavoro. Sarò felice se da qui alla fine del campionato del mondo continuerò a crescere.”

“Analizzo tutto quello che faccio per vedere se posso fare di meglio, è così che sono cresciuto negli anni. Quando metto la macchina sul muro, come in Germania, capisco immediatamente che è colpa mia, posso solo prendermela con me stesso. Per crescere devi capire e ammettere i tuoi errori, è un approccio che funziona per me, ma non è necessariamente lo stesso per tutti.”