in

Mattia Binotto spiega l’accordo che era in atto alla Ferrari in Russia

Mattia Binotto ha spiegato l’accordo che era in vigore nel suo team nel GP di Russia

Mattia Binotto

Il capo del team Ferrari Mattia Binotto ha spiegato l’accordo che era in vigore nel suo team a seguito del problema nel Gran Premio di Russia. Sebastian Vettel non ha obbedito agli ordini della squadra dopo che non è riuscito a far passare il suo compagno di squadra Charles Leclerc, cosa che il 21enne aveva fatto a favore del tedesco nel giro di apertura.

Mattia Binotto ha spiegato l’accordo che era in vigore nel suo team nel GP di Russia

“Guardando le gare passate in Russia sapevamo che è importante essere in vantaggio al primo giro, perché normalmente se inizi per primo, potresti finire per primo”, ha detto Binotto. “Come squadra ovviamente la vittoria è stata la chiave, quindi abbiamo deciso che la cosa più importante per noi era essere il primo e il secondo al primo giro perché essendo primo e secondo avremmo avuto in qualche modo il controllo e la gestione del ritmo e il controllo delle posizioni. Il che è quello che stava succedendo, perché in effetti, stavamo controllando la gara e senza problemi di affidabilità avremmo sicuramente mantenuto le posizioni dopo i pitstop.”

Ti potrebbe interessare: Mattia Binotto: “Le previsioni del tempo indicano condizioni mutevoli questo fine settimana”

 

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento