in ,

Alfa Romeo e Fiat in calo ad agosto in Giappone, vendite in crescita per Abarth, Maserati e Ferrari

Dopo un buon primo semestre di 2019, in queste ultime settimane, Alfa Romeo sta iniziando a registrare segnali negativi anche per il mercato giapponese, un mercato molto particolare per i brand stranieri e per le vetture d’importazione che occupano una piccola nicchia di mercato ma attirano le attenzioni di appassionati e collezionisti. 

In Giappone, infatti, Alfa Romeo ha registrato un evidente calo di vendite nel corso del mese di agosto. I dati ufficiali, infatti, confermano che la casa italiana ha distribuito appena 168 unità in Giappone registrando un calo percentuale del 19.2% rispetto ai risultati raccolti nel corso dell’agosto dello scorso anno. 

Nel parziale annuo, ovvero nel periodo compreso tra gennaio ed agosto, le vendite di Alfa Romeo in Giappone continuano ad essere, anche se di poco, positive grazie ai buoni dati raccolti nel corso del primo semestre del 2019.

Al termine dei primi 8 mesi del 2019, infatti, la casa italiana ha venduto un totale di 1,624 unità in Giappone con una crescita del +1.1% rispetto ai dati dello scorso anno, quando il totale di unità vendute fu 1.606. La quota di mercato di Alfa Romeo, considerando solo i veicoli importati e venduti in Giappone e non tutto il mercato nipponico, è dello 0.71%

Ad agosto crescono Abarth, Maserati e Ferrari, in calo Fiat

Per quanto riguarda gli altri brand italiani, segnaliamo le 362 unità vendute da Fiat ad agosto, un risultato che si traduce in un calo percentuale del 2.9% rispetto ai dati dello scorso anno. Nel parziale annuo, invece, Fiat fa registrare un totale di unità vendute di 3.971 con una crescita percentuale del +1.1%. Per Fiat, la quota di mercato in Giappone è del 1.7%.

Continua, invece, la crescita di Abarth che raggiunge quota 190 unità vendute ad agosto (+13.8%) portando a 1.780 il totale di unità vendute nel corso dei primi 8 mesi del 2019 (+12.7%). Ad agosto cresce anche Maserati, che distribuisce 90 unità sul mercato nipponico (+21%) portando a 808 il totale di esemplari consegnati da inizio anno (-5.7%). Positivi, infine, i dati di Ferrari che ha distribuito 75 unità nel corso del mese di agosto (+27%) portando a 592 il totale di unità vendute da inizio 2019 (+8.4%).