in

Mattia Binotto: “Si sono verificati molti problemi che non avrebbero dovuto esserci”

Mattia Binotto ha affermato che la sua promozione per il ruolo di primo piano in Ferrari non è il motivo per cui la sua scuderia fino ad ora ha avuto problemi

Mattia Binotto - Ferrari
Mattia Binotto - Ferrari

Mattia Binotto ha affermato che la sua promozione per il ruolo di primo piano in Ferrari non è il motivo per cui la sua scuderia fino ad ora ha avuto problemi. Il team italiano ha faticato ad esibirsi finora in questa stagione e Binotto ha detto che la Ferrari ha avuto un approccio sbagliato in questa stagione. Molti credono che il calo delle prestazioni della Ferrari potrebbe essere dovuto alla promozione di Binotto che ora non è in grado di passare il tempo a lavorare nel reparto tecnico della Ferrari.

Binotto nega che la sua promozione a numero uno sia la causa dei problemi tecnici di Ferrari

“Non penso che sia la causa, anche se al momento non ho una risposta, a dire il vero. È vero che si sono verificati molti problemi che non avrebbero dovuto verificarsi ”, ha detto Binotto a Motorsport.com. “Non penso che nulla sia cambiato rispetto allo scorso anno o all’anno precedente, è anche vero che non siamo mai stati troppo forti sull’affidabilità nelle passate stagioni, quindi è qualcosa che dovrebbe essere, in termini di approccio allo sviluppo, affrontato. È qualcosa su cui siamo tutti cresciuti in fabbrica.

“A volte è solo una questione di priorità, una priorità sugli sviluppi dell’affidabilità, dipende da quale posizione ha in campionato. Inoltre, non risolvi l’affidabilità risolvendo solo i problemi che hai, risolvi l’affidabilità avendo il giusto approccio, ed è qualcosa che al momento stiamo cercando di fare. ” La Ferrari deve ancora vincere una gara in questa stagione, ma spera di tornare pronta a sfidare la Mercedes già a partire dal Gran Premio del Belgio questo fine settimana.