in

Ferrari: consegne e utile netto in crescita nel secondo trimestre del 2019

A spingere le vendite di Maranello è il successo della Portofino

Ferrari ha appena diffuso i risultati finanziari relativi al secondo trimestre del 2019. La casa di Maranello ha ottenuto risultati più che soddisfacenti, registrando una sostanziale crescita delle vendite su scala internazionale e confermando tutti i target previsti per il 2019 con la possibilità i chiudere l’anno andando oltre le aspettative. 

Nel corso del secondo trimestre del 2019, la casa di Maranello ha consegnato 2.671 unità con una crescita percentuale del +8.4% rispetto ai dati raccolti nel corso del secondo trimestre dello scorso anno. A trainare la crescita è stata la gamma di modelli ad otto cilindri che ha fatto segnare un ottimo +12.3% grazie soprattutto alla Ferrari Portofino. Ferrari sottolinea che “minori volumi della famiglia 488, con la 488 GTB e la 488 Spider verso il termine del loro ciclo di vita” sono stati “in parte compensati dall’accelerazione delle consegne della 488 Pista e dalle prime consegne della 488 Pista Spider”

Ferrari 488 Pista Spider

Su base geografica, invece, Ferrari registra una forte crescita nell’area “Grande Cina” che comprende tutta la Cina continentale, Hong Kong e Taiwan. Quest’area, che inevitabilmente rappresenta un mercato chiave per la casa di Maranello, ha chiuso il trimestre con una crescita delle consegne del +63.3%. A spingere la crescita in questo mercato è stata la decisione dell’azienda di accelerare le consegne ai clienti locali prima dell’introduzione delle nuove norme sulle emissioni. 

Molto positivi anche i dati per l’area EMEA, che registra una crescita delle consegne del +11.4% rispetto ai dati dello scorso anno, mentre il mercato americano deve fare i conti con un calo del 5.5%, legato in particolare alla fine dei ciclo di vita della gamma 488. 

Ferrari conferma i target del 2019

Il trimestre di Ferrari si è chiuso con ricavi pari a 984 milioni di Euro ed una crescita percentuale del +8.6%. La divisione auto ha registrato ricavi per 766 milioni di Euro con una crescita del +14.4% legata al successo delle nuove 488 Pista e 488 Pista Spider oltre che alla crescita delle vendite della Portofino e della 812 Superfast. 

Da segnalare, invece, un calo del 34,8% per il fatturato della divisione motori che deve fare i conti con la diminuzione delle consegne di propulsori a Maserati che, in futuro, smetterà di utilizzare i motori prodotti da Maranello. La divisione motori ha prodotto 53 milioni di Euro di fatturato. Il trimestre di Ferrari si chiude con un utile netto di 184 milioni di Euro, un valore che si traduce in una crescita percentuale del +15% rispetto allo scorso anno. 

Come sottolineato in precedenza, Ferrari ha confermato i target per il 2019 fissati nei mesi scorsi. La casa di Maranello dovrebbe chiudere l’anno con ricavi pari a 3.5 miliardi di Euro  ed un Ebitda adjusted tra 1,2 e 1,25 miliardi. L’utile operativo, invece, sarà tra 850 e 900 milioni.