in

Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio diventa più potente di una Ferrari 488 GTB

Lo Stage 3 costa 15.589 euro ma volendo è possibile optare per gli Stage 1 o 2 più economici

Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio McChip

McChip-DKR ha messo a punto 3 diversi kit di aggiornamento per la potente Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio. Fra quelli disponibili, lo Stage 3 è il kit su cui concentrarsi maggiormente dato che porta la berlina italiana nel territorio delle supercar.

Modificando i turbocompressori, rimappando il software e aggiornando altri componenti, McChip-DKR è riuscito ad aggiungere 170 CV e 250 nm. Pertanto, il motore V6 biturbo da 2.9 litri ora produce 680 CV e 850 nm di coppia massima.

Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio McChip
Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio, McChip porta la berlina ad un nuovo livello grazie a vari aggiornamenti

Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio: fino a 680 CV e 850 nm di coppia con lo Stage 3

Possedere una Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio più potente di una Ferrari 488 GTB (+10 CV e +90 nm) richiede una spesa di 15.589 euro. Il tuner rimuove anche il limitatore di velocità, consentendo alla berlina del Biscione di raggiungere i 313 km/h di velocità massima (6 km/h in più del modello originale).

Un gradino più sotto troviamo lo Stage 2 da 7229 euro che porta la potenza a 610 CV e la coppia massima a 800 nm mentre lo Stage 1 costa 1999 euro e propone 580 CV e 750 nm. Entrambi gli aggiornamenti rimuovono il limitatore V-max e, indipendentemente dallo Stage scelto, McChip promette una programmazione individuale dell’unità di controllo motore (ECU) e dei test.

Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio McChip

Vi ricordiamo che l’Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio parte in Italia da 85.500 euro. La nuova berlina è stata presentata dal Biscione in occasione del Salone di Francoforte nel settembre 2015. In commercio, però, arrivò solo pochi mesi dopo il Salone di Ginevra 2016.

La vettura propone diversi elementi in fibra di carbonio e inoltre è dotata del sistema Active Aero Splitter che gestisce la deportanza a velocità sostenute in modo attivo. Sotto il cofano troviamo un propulsore V6 biturbo da 2.9 litri sviluppato in collaborazione con Ferrari.

Sul lato sicurezza, l’Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio offre delle soluzioni davvero interessanti. Di serie, troviamo il Lane Departure Warning, il cruise control, l’Integrated Brake System (IBS) e il Forward Collision Warning (FCW) con AEB e riconoscimento dei pedoni.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

8 Commenti

Lascia il tuo commento, condividi il tuo pensiero
  1. Secondo me chi ha questa macchina ovviamente potrebbe anche spendere oltre 15.000 euro per questa modifica ma personalmente la trovo inutile, 1 perché da 307 arriva solo fino a 313 e 2 già 510 cv per un 2.9 sono già abbastanza troppi, ma addirittura 680 credo che il motore durerebbe almeno il 30/40% in meno :/

Lascia un commento