in

Antonio Giovinazzi: “Accorciamo il gap con la McLaren”

Antonio Giovinazzi ha risposto alle domande dei giornalisti in conferenza stampa

Antonio Giovinazzi

Un punto che vale oro. Sbloccatosi al Red Bull Ring, Antonio Giovinazzi ripartirà da qui per affrontare Silverstone, decimo appuntamento in calendario. Sullo stesso circuito conquistò tre anni fa il secondo posto in GP2. Ecco le dichiarazioni rilasciate in conferenza stampa.

Antonio Giovinazzi: la conferenza stampa pre Silverstone

Rinnovo Silverstone. “Si tratta di una pista con una grande storia, ed è dunque molto bello che questo circuito abbia rinnovato il suo contratto per i prossimi cinque anni. Con una monoposto di Formula 1 deve essere una sensazione fantastica poter gareggiare qui, e dunque non vedo l’ora di iniziare il weekend domani”.

Primo punto in F1. “Mi è costato un taglio di capelli, ma è stato per un buon motivo.  Si trattava di una scommessa con Fred (Vasseur, ndr) che avevamo fatto già dal Paul Ricard, ma purtroppo lì non ero riuscito ad andare a punti. In Austria invece ce l’abbiamo fatta, e lui ha preso le forbici. Sono ovviamente molto contento. È stato un bel weekend, siamo entrati in Q3 e poi nella top 10 con entrambe le monoposto. Dobbiamo continuare a lavorare così, abbiamo un’ottima macchina sin dal Paul Ricard, e porteremo ulteriori aggiornamenti. Credo che la direzione sia quella giusta: continueremo a lottare sperando di poter ridurre un po’ il  distacco dalla McLaren, attualmente un bel po’ davanti a noi“.

Preparativi per l’esordio a Silverstone nella top class. “Ho disputato qui la prima sessione delle prove libere del 2017, e ho fatto un po’ di lavoro al simulatore, ho guardato degli onboard, e lavorato con il team. Ma so che sarà tutta un’altra storia salire in macchina e scendere in pista. Si tratta di una sensazione completamente diversa. Ci aspettano le tre sessioni di libere, dunque ho tanto tempo per imparare. Ho già gareggiato qui in Formula 3  (britannica ed europea, ndr) e GP2, e non vedo l’ora di correrci anche in Formula 1“.

Modifiche al regolamento per vivacizzare le gare. “Vorrei vedere delle gare più belle. Forse un minore carico aerodinamico potrebbe aiutarci a seguire chi sta davanti, ma è molto difficile da parte mia fare previsioni. Vedremo cosa accadrà dopo il 2021 con il cambio di regolamenti, ma la decisione non spetta a me“.

 

 

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento