in

Jeep Camp 2019, la protesta degli ambientalista: “Sconfina nel parco”

Il direttore dell’area verde Vittorio Ducoli: “Si tratta di una piccola porzione”

Camp Camp 2019

Non smettono di imperversare le critiche sul Camp Jeep 2019. In programma dal 12 al 14 luglio a San Martino di Castrozza, centinaia di Jeep 4×4 dovrebbero riunirsi nell’area di Ces e della Tognola, zona dove sorge anche il Parco Paneveggio-Pale di San Martino. Una decisione che ha provocato l’insurrezione degli ambientalisti. Del resto, gli eventi organizzati ad elevate altitudini creano sovente discussioni e spaccano l’opinione pubblica. Questo evento non ha fatto eccezione. I contestatori rimarcano che – a dispetto di quanto asserito dalla Giunta provinciale che ha autorizzato l’iniziativa – parte delle strutture in allestimento ospitanti gli appassionati del fuoristrada sconfini nel Parco Naturale Paneveggio-Pale di San Martino.

Jeep Camp 2019, sesta edizione al via: gli ambientalisti sollevano un vespaio

Per rasserenare gli animi è intervenuto Vittorio Ducoli, direttore del parco: “È vero che una parte del campo base sorgerà all’interno dei confini del parco, ma si tratta di una piccola porzione a ridosso dell’area sciabile”. Nell’area sottostante malga Ces sorge da molto tempo un impianto sciistico.

Siamo stati molto attenti affinché nessuna Jeep entrasse all’interno del parco, fatta eccezione per le strade a libera circolazione – precisa il direttore del parco – la porzione interessata è un’area già interessata da una forte antropizzazione e sottoposta in passato a interventi di livellamento della superficie. Ripeto – conclude Ducoli – all’interno del parco non ci sono stati passaggi motorizzati”. Polemiche a parte, l’organizzazione di grandi eventi in alta quota rimane un tema di stretta attualità, soprattutto quando coinvolge un territorio fragile quali sono le montagne trentine.

 

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento