in ,

Ferrari 488 Pista Spider è il punto di riferimento delle supercar scoperte

Una delle spider più potenti è proprio la 488 Pista Spider!

Ferrari 488 Pista Spider

Sostituire la 458 Speciale Aperta è stato un compito molto difficile per la casa automobilistica modenese ma pare ci sia riuscita senza problemi con la Ferrari 488 Pista Spider.

Autocar ha avuto la possibilità di passare un po’ di tempo con un esemplare giallo percorrendo alcune delle strade più belle d’Italia per scoprire se la versione decappottabile della supercar a motore centrale riesce a mantenere le promesse fatte su carta.

Ferrari 488 Pista Spider
Ferrari 488 Pista Spider, ecco l’esemplare giallo con strisce da corsa nere provato da Autocar

Ferrari 488 Pista Spider: Autocar mette alla prova un esemplare della potente spider di Maranello

Sappiamo che la vettura nasconde sotto il cofano lo stesso motore della Pista standard. Si tratta di un V8 biturbo da 3.9 litri che produce una potenza di 720 CV e 770 nm di coppia massima abbinato a una trasmissione a doppia frizione a 7 rapporti.

Rispetto al suo predecessore, la Ferrari 488 Pista Spider propone 115 CV in più ma vi ricordiamo che la 458 Speciale Aperta è stata l’ultima scoperta V8 di Maranello ad avere un propulsore aspirato. Dunque, il cavallino rampante ha deciso di sostituire un modello così importante della sua gamma con un veicolo molto più veloce.

Ferrari 488 Pista Spider

Ferrari sostiene che la sua Ferrari 488 Pista Spider ha chiuso un giro completo della pista di prova di Fiorano in 1 minuto, 21 secondi e 5 millesimi, aggiudicandosi così la spider più veloce ad eseguire il giro di prova. Lo scatto da 0 a 100 km/h avviene in soli 2,85 secondi mentre da 0 a 200 km/h in 8 secondi. Per quanto riguarda la velocità massima raggiunta, questa supera i 340 km/h.

Oltre a questo, la Ferrari 488 Pista Spider presenta tutte le ultime tecnologie che consentono al guidatore di estrarre il massimo dalla vettura in termini di prestazioni e velocità. Ad esempio, troviamo il sistema di controllo della dinamica laterale Ferrari Dynamic Enhancer (FDE) oppure il Side Slip Control System (SSC 6.0) mentre gli penumatici Michelin Sport Cup 2 più aderenti, gli ammortizzatori ricalibrati, le molle più rigide e l’aerodinamica rivista completano il quadro di questa interessante supercar di Maranello.

Ferrari 488 Pista Spider