in

Ecobonus potrebbe essere esteso anche a microcar e moto elettriche

Novità sull’ecobonus che potrebbe includere due categorie di veicoli

Ecobonus microcar e moto elettriche

Un nuovo emendamento al Decreto Crescita presentato dal Governo stesso prevede di estendere l’ecobonus, per l’acquisto di vetture a 0 emissioni, anche a microcar e moto elettriche.

In questo momento, l’emendamento è sotto esame presso le commissioni Bilancio e Finanze della Camera dei Deputati. Il 28 maggio si darà il via all’iter per trasformarlo in legge mentre la conversione dovrebbe concludersi definitivamente il 29 giugno 2019.

Ecobonus microcar e moto elettriche

Ecobonus: un nuovo emendamento potrebbe modificare le agevolazioni

Oltre alle auto, l’ecobonus interesserà ora anche i veicoli elettrici a 2, 3 o a 4 ruote appartenenti alla categoria L. Queste comprede motociclette e ciclomotori di qualunque potenza, tricicli e quadricicli leggeri. Inoltre, riportiamo anche la rimozione del limite di 11 kW per motociclette e ciclomotori.

Se ciò non bastasse, ora l’ecobonus è dedicato anche a tutti coloro che decidono di rottamare qualunque veicolo di categoria L di tipo Euro 3 (oltre a Euro 2, 1 e 0 già vigenti) e inoltre è valido pure se il veicolo comperato appartiene a una categoria diversa da quella del mezzo da rottamare o rottamato.

In conclusione, il nuovo emendamento prevede la rottamazione di microcar e moto anche se non sono di proprietà. Basta, infatti, che il veicolo da rottamare appartenga a un familiare convivente con almeno 12 mesi di possesso.