in ,

FCA confermerà il piano per Cassino: Stelvio e Giulia ibride e D-SUV Maserati in arrivo dal 2020

Nuove conferme per il piano industriale di FCA in Italia

Alfa Romeo stabilimento Cassino dazi

Buone notizie per lo stabilimento FCA di Cassino, sede di produzione dell‘Alfa Romeo Giulia e dell’Alfa Romeo Stelvio oltre che dell’Alfa Romeo Giulietta che è appena stata aggiornata con il nuovo Model Year 2019 che introduce diverse novità per la segmento C. 

Pietro De Biasi, responsabile della relazioni industriali di FCA, ha, infatti, confermato che il gruppo non ritirerà il piano industriale per lo stabilimento di Cassino presentato lo scorso novembre all’interno del ben più articolato “Piano Italia”, ufficialmente ancora in fase di revisione anche se molti dei progetti annunciati sono già stati confermati (Jeep ibride a Melfi, C-SUV Alfa Romeo a Pomigliano d’Arco, 500 Elettrica a Mirafiori e Maserati Alfieri a Modena). 

De Biasi ha confermato che “a breve ci sarà il nuovo piano di investimenti aggiornato” con tutte le informazioni relative alle date di avvio della produzione dei nuovi progetti riservati allo stabilimento di FCA di Cassino che, ricordiamo, ha registrato un calo del 26.7% della produzione con un totale di 99 mila unità assemblate. 

Per Cassino arriveranno le varianti ibride di Giulia e Stelvio, i cui lavori di pre-produzione dovrebbero iniziare nel corso dei prossimi mesi in vista di un debutto commerciale fissato per il 2020. Più avanti, probabilmente a partire dalla fine del 2020 prenderà il via la produzione del Maserati D-SUV, il “Levantino” basato sulla piattaforma Giorgio e parente stretto dell’Alfa Romeo Stelvio. 

L’espansione della gamma di Giulia e Stelvio, la conferma della produzione della Giulietta con il nuovo restyling ed il futuro arrivo di un modello inedito, il D-SUV Maserati, permetteranno a Cassino di incrementare notevolmente i suoi volumi di produzione e tornare a superare, nettamente, quota 100 mila unità prodotte, risultato ottenuto nel 2018. 

La conferma del piano industriale per Cassino rappresenta una nuova importante aggiunta al “Piano Italia” del gruppo FCA. Nel corso dei prossimi anni potremmo, finalmente, assistere ad una forte crescita della produzione auto in Italia, con tutti i risvolti positivi legati all’economia del Paese ed ai livelli occupazionali, e dei vari marchi italiani che potrebbero, finalmente, contare su di una gamma completa. 

L’ufficializzazione degli investimenti di FCA per lo stabilimento di Cassino dovrebbe arrivare nelle prossime settimane. E’ chiaro che il 2019 sarà un anno di transizione (non solo per Cassino). La speranza è che i nuovi investimenti riescano a spingere, in misura considerevole la crescita della produzione nel corso dei prossimi anni. Continuate a seguirci per tutti gli aggiornamenti. 

Fonte