in ,

Alfa Romeo Giulia e Stelvio: dati di vendita negli USA a confronto con le rivali (novembre 2018)

Ecco come vanno le vendite di Giulia e Stelvio negli USA dopo 11 mesi di 2018

Alfa Romeo Giulia e Stelvio primo semestre 2018

Alfa Romeo ha venduto quasi 2 mila unità negli USA a novembre registrando una crescita del +36% rispetto al novembre dello scorso anno. Grazie ai dati raccolti nel corso dell’ultimo mese, il marchio italiano porta il totale di unità vendute negli USA nel corso del 2018 a quasi 22 mila unità, un risultato a cui contribuiscono in modo molto simile Giulia e Stelvio, i due modelli di nuova generazione della casa italiana.

Dopo aver visto i risultati generali di vendita, è il momento di confrontare le vendite dell’Alfa Romeo Giulia e dell’Alfa Romeo Stelvio con i risultati ottenuti dalle dirette rivali dei due modelli della casa italiana. I dati confermano che sia Giulia che Stelvio continuano a raccogliere buoni risultati che, ad ogni modo, non sono ancora sufficienti ad avvicinare i modelli che guidano i rispettivi segmenti di mercato.

Ricordiamo che Alfa Romeo non ha in programma ulteriori espansioni della gamma nel corso dei prossimi mesi. Il prossimo modello in arrivo sul mercato nordamericano potrebbe essere il C-SUV che entrerà in produzione nel 2020. 

Alfa Romeo Giulia

La nostra analisi parte dall’Alfa Romeo Giulia. La berlina prodotta nello stabilimento di Cassino ha venduto a novembre un totale di 912 unità negli USA, un dato che si traduce in una crescita percentuale del +21%. Il risultato parziale della Giulia negli Stati Uniti è ora pari a 10,646 unità vendute con una crescita percentuale del +35% rispetto ai risultati ottenuti lo scorso anno.

Iniziamo il nostro confronto partendo dai risultati ottenuti dalle rivali tedesche. La Mercedes Classe C ha venduto 48 mila unità nel corso dei primi 11 mesi di 2018 negli USA registrando un calo percentuale pari al 32%. Ricordiamo che i dati di vendita della Classe C comprendono tutte le varianti presenti in gamma e non solo la berlina.

Anche la BMW Serie 3 sta attraversando un periodo difficile negli USA. Nel corso del 2018, infatti, il modello della casa bavarese ha raggiunto quota 41 mila unità vendute con un calo del 23% rispetto ai dati raccolti nello stesso periodo dello scorso anno. Leggero calo per l’Audi A4 che ha venduto un totale di 30 mila unità negli USA quest’anno con un calo del 1.3%. 

Per quanto riguarda le rivali nipponiche dell’Alfa Romeo Giulia segnaliamo il calo dell’Infiniti Q50, ferma a 31 mila unità vendute con consegne in calo del 13%, dell’Acura TLX, che vende 27 mila unità con un calo anche in questo caso pari al 13%, e della Lexus IS, che chiude il trio con 20 mila unità vendute ed un calo del 12% rispetto allo scorso anno. Giulia ha oramai superato la Volvo V60-Series (9,714 unità vendute nel 2018 ed un calo del 37% rispetto allo scorso anno) e la Jaguar XE (4,261 unità vendute ed un calo del 50% rispetto allo scorso anno).

E’ importante sottolineare come l’Alfa Romeo Giulia sia, di fatto, l’unica berlina premium in evidente crescita negli USA. Il segmento di mercato è in forte crisi e le vendite continuano a diminuire anche per modelli storicamente di successo come la Classe C di Mercedes. Gli acquirenti americani preferiscono i SUV, soprattutto in questa fascia di prezzo, e la Giulia può contare, quindi, su margini di crescita limitati. Nonostante ciò, il risultato della berlina è positivo e il 2018 dovrebbe chiudersi con poco meno di 12 mila unità vendute.

Alfa Romeo Giulia WhatCar

Alfa Romeo Stelvio

Passiamo ora all’Alfa Romeo Stelvio. A differenza della Giulia, il SUV può contare, come vedremo, su di un segmento in netta crescita in cui sarà importante continuare ad investire per incrementare i volumi di vendita. A novembre, il SUV italiano ha venduto un totale di 1,034 unità negli USA portando il totale di unità consegnate nel 2018 a ben 10,980, un dato che fa dello Stelvio il modello Alfa Romeo più venduto.

Iniziamo il confronto con le rivali partendo dai SUV tedeschi. Con oltre 62 mila unità vendute il Mercedes GLC è diventato il nuovo punto di riferimento dell’intera gamma Mercedes negli USA. Il SUV sta registrando un 2018 da record con consegne in crescita del +47%. Ottimi risultati anche per l’Audi Q5 che sfiora quota 62 mila unità vendute nel 2018 registrando una crescita del +23%. Molto bene anche il BMW X3 che raggiunge quota 52 mila unità vendute registrando una crescita percentuale del +45%. Crescita più lenta (+8%) per il Porsche Macan che ha venduto più di 21 mila unità nel corso del 2018 negli USA.

Alfa Stelvio Vs Audi Q5

Da segnalare anche le 53 mila unità vendute di Lexus NX. Il SUV della casa nipponica cresce del +3% rispetto allo scorso anno. Molto bene anche l’Infiniti QX50, che raggiunge quota 22 mila unità vendute nel 2018 con una crescita percentuale del +46%, ed il Volvo XC60, in crescita del +45% con 29 mila unità vendute nel corso dell’anno. A completare l’elenco delle rivali dell’Alfa Romeo Stelvio troviamo il Range Rover Velar, che raggiunge 15 mila unità vendute, ed il Jaguar F-Pace, fermo a poco più di 11 mila unità vendute, di poco al di sopra dello Stelvio nonostante un calo del 35% delle consegne.

E’ chiaro che il segmento dell’Alfa Romeo Stelvio è decisamente differente rispetto a quello della Giulia. Tutti i SUV, con l’eccezione del modello di Jaguar, sono in crescita e registrano risultati nettamente superiori rispetto ai dati dello scorso anno (per cinque SUV la crescita è superiore al 20% su base annua). Il SUV italiano potrà, quindi, sfruttare questa forte richiesta di SUV premium di medie dimensioni per continuare a crescere e vivere un 2019 da vero protagonista. A differenza della Giulia, i margini di crescita dello Stelvio negli USA sono davvero considerevoli.


Written by Davide Raia

Appassionato di tecnologia e motori da sempre, editor e blogger, scrivo sul web da più di dieci anni. Ho collaborato con diverse testate online, occupandomi di temi differenti ma senza mai abbandonare il mondo dei motori ed, in particolare, il settore auto che ormai seguo quotidianamente con l’obiettivo di scoprire news e curiosità su tutti i nuovi modelli in arrivo. Nel tempo libero leggo, monto e smonto PC e cambio smartphone con troppa frequenza. Prossimo obiettivo: acquistare un’auto elettrica.