in

Peugeot telecomandata? La tecnologia che ha messo in mostra Stellantis a Parigi

La tecnologia che Peugeot sta sperimentando al momento, però, potrebbe essere il ponte tra la guida manuale e quella completamente autonoma.

viva tech parigi 2024

A Parigi si sta tenendo una nuova edizione di “Viva Technology“. Tra i vari contributi nella kermesse francese c’è stato anche quello di Elon Musk, partecipando da remoto ieri, il 23 maggio. All’interno della grande vetrina sulla tecnologia e le avanguardie dell’automotive questa occasione, Stellantis ha rivelato una grande novità per Peugeot.

Le vetture del Leone francese potranno essere guidate a distanza. Per molti, questa innovazione ricorderà i cari vecchi giochi, quelli che avevano come protagoniste le auto telecomandate, ma le Peugeot potranno realmente essere controllate a distanza.

peugeot telecomandata stellantis Vay

Stellantis ha annunciato una collaborazione con la società tedesca Vay, leader nel settore della guida a distanza, per convertire le auto selezionate del Leone in veicoli guidabili da remoto. La sperimentazione inizierà con la e-308, la berlina elettrica di Peugeot, ma successivamente coinvolgerà anche i veicoli commerciali del marchio. Ma a cosa serviranno le e-308 telecomandate?

peugeot telecomandata stellantis Vay

In un primo momento, oltre alla sperimentazione, il sistema sarà utilizzato nel contesto B2B, nel settore commerciale dunque, permettendo a un singolo operatore di parcheggiare le auto da remoto. Immaginate un’azienda che gestisce flotte di veicoli per il noleggio, movimentando centinaia di auto in grandi quantità ogni giorno. Un singolo operatore potrebbe gestire la consegna delle auto ai clienti e il parcheggio dei veicoli di ritorno senza coinvolgere altro personale.

Questo possibile processo applicabile mirerebbe a ottimizzare i flussi di lavoro, risparmiando tempo e costi. In futuro, il progetto potrebbe espandersi ulteriormente, permettendo alle auto telecomandate di raggiungere autonomamente un punto richiesto dal cliente. Un operatore remoto potrebbe anche cercare parcheggio per il cliente una volta giunto a destinazione. Sarebbe possibile, quindi, ridurre il tempo e lo stress per l’utente, ma stiamo parlando di servizi di fascia alta.

Si tratta, in pratica, di quello che sta ipotizzando Elon Musk, che prevede di realizzare le stesse funzionalità ma con la grande differenza che in Tesla mancherebbe un umano da remoto. Il robotaxi di Tesla, infatti, non dovrebbe avere nemmeno un volante nell’abitacolo. La tecnologia che Peugeot sta sperimentando al momento, però, potrebbe essere il ponte tra la guida manuale e quella completamente autonoma. Tutto da vedere nei prossimi anni.