in

Alfa Romeo E-SUV: presentazione entro fine 2019

Si torna a parlare del futuro SUV di segmento E di casa Alfa Romeo

Con la fine del mese di agosto, come prevedibile, tornano di attualità i rumors sul futuro di Alfa Romeo. Il marchio italiano dovrebbe presentare diverse novità nel corso dei prossimi anni ma, al momento, non vi sono informazioni precise ed “ufficiali” sulle tempistiche di debutto dei nuovi modelli. Dopo aver registrato l’arrivo di alcune indiscrezioni sul crossover di segmento C, che potrebbe debuttare tra circa due anni, oggi ci concentriamo sul nuovo Alfa Romeo E-SUV, il modello destinato a diventare il nuovo “top di gamma” di Alfa Romeo.

Il nuovo Alfa Romeo E-SUV sarà prodotto a Mirafiori. Stando a quanto emerso in questi giorni, la produzione dovrebbe prendere il via entro la fine del 2019. Sulla questione ci sarebbe la conferma da parte dei manager di FCA che avrebbero garantito ai rappresentati sindacali di Mirafiori l’avvio della produzione di un nuovo modello nel giro di un anno dopo la fine della produzione della MiTo avvenuta lo scorso luglio.

L’avvio dei lavori di produzione potrebbe coincidere con la presentazione ufficiale del SUV che, quindi, dovrebbe essere mostrato in pubblico, in anteprima, nella seconda parte del prossimo anno. Il nuovo Alfa Romeo E-SUV potrebbe debuttare al Salone di Francoforte di settembre 2019 o al Salone di Los Angeles di novembre 2019, a tre anni di distanza dalla presentazione dello Stelvio Quadrifoglio.

La scelta di presentare il SUV oltreoceano appare la più probabile considerando l’importanza che il mercato nordamericano avrà, dazi permettendo, sulle vendite del modello. Resta anche l’ipotesi di una presentazione in anteprima nel corso di un evento speciale organizzato da Alfa Romeo, come avvenuto con la Giulia Quadrifoglio più di tre anni fa.

In ogni caso, l’avvio delle vendite del nuovo Alfa Romeo E-SUV dovrebbe avvenire nella prima parte del 2020, con diversi mesi di anticipo rispetto al crossover di segmento C che, come detto, potrebbe debuttare in via ufficiale solo sul finire del 2020.

Alfa Romeo Grande SUV news Autoexpress

Il nuovo Alfa Romeo E-SUV potrebbe essere prodotto partendo dalla piattaforma del Maserati Levante, anch’esso prodotto a Mirafiori, e non sulla Giorgio, la piattaforma di Giulia e Stelvio, che potrebbe, invece, essere utilizzata, in una versione accorciata, per il crossover di segmento C in arrivo, come detto, sul finire del 2020. Il nuovo E-SUV sarà più lungo di almeno 20 centimetri rispetto allo Stelvio che, ricordiamo, presenta una lunghezza massima di 469 cm. Il nuovo SUV dovrebbe superare i 490 cm proponendosi, quindi, come un modello decisamente più grande rispetto allo Stelvio. Anche dal punto di vista del design le novità dovrebbero essere sostanziali.

Secondo i primi rumors, il nuovo Alfa Romeo E-SUV potrebbe anche essere il primo modello Alfa Romeo a poter contare su varianti ibride plug-in che, in futuro,andranno a caratterizzare tutta la gamma del marchio italiano, compresi i due modelli entry level, la Giulietta ed il crossover. Da notare, inoltre, che, almeno in un primo momento, il nuovo E-SUV potrebbe non essere realizzato in una variante sportiva Quadrifoglio. Come fatto da Maserati con il Levante Trofeo ed il GTS, la versione sportiva del futuro E-SUV di casa Alfa Romeo potrebbe arrivare sul mercato solo a distanza di qualche anno.

Se i rumors di questa settimana sul C-SUV e sull’E-SUV saranno confermati, è altamente probabile che almeno per i prossimi 12 mesi Alfa Romeo non presenti particolari novità per la sua gamma confermando così un’estrema lentezza nel processo di rinnovamento della gamma. Ricordiamo che, come confermato dal piano industriale di FCA, il marchio italiano, oltre ai due SUV, deve realizzare anche due sportive (la 8C e la GTV), le versioni a passo lungo di Giulia e Stelvio per la Cina ed un massiccio restyling della Giulietta. 

Staremo a vedere, nel corso dei prossimi mesi, quali saranno le tempistiche effettive di lancio dei nuovi modelli Alfa previsti dal piano industriale di FCA. Continuate a seguirci per saperne di più.