in

Marko crede che la Ferrari sostituirà Binotto con qualcuno del team

E’ questa la previsione dell’austriaco a proposito del futuro della scuderia del cavallino rampante

Helmut Marko e Sebastian Vettel

La Scuderia Ferrari non ha ancora annunciato un sostituto di Mattia Binotto e le opzioni sono numerose, ma Helmut Marko crede che alla fine gli italiani scommetteranno su qualcuno ‘della casa’. Martedì sono state annunciate ufficialmente le dimissioni di Mattia Binotto, anche se il suo addio dalla scuderia di Maranello avverrà tra poco meno di un mese, il 31 dicembre.

Ferrari: secondo Helmut Marko alla fine la scuderia sceglierà uno dei suoi uomini per sostituire Mattia Binotto

La lista dei possibili candidati alla sostituzione di Binotto sembra infinita: da Frédéric Vasseur ad Antonello Coletta, passando per big come Andreas Seidl o Christian Horner – responso negativo in entrambi i casi. Ma, nonostante l’alto numero di nomi apparsi nelle ultime settimane in relazione alla posizione di Binotto, Helmut Marko punta su un sostituto forgiato a Maranello.

“Posso immaginare che la Ferrari affiderà l’incarico a uno dei suoi uomini “, ha detto l’ex pilota austriaco in dichiarazioni rilasciate a Sport1. Nel caso in cui la Ferrari “ascolti” Helmut Marko, gli uomini nella posizione migliore per ricoprire il ruolo di Binotto sarebbero Antonello Coletta, Jonathan Giacobazzi e Laurent Mekies.

D’altronde, va detto che a Mattia Binotto non mancano pretendenti anche nel paddock della Formula 1. Essendo stato nella scuderia italiana per ben 28 anni i dati che può fornire a qualsiasi altra scuderia sono molto preziosi.

Scuderia Ferrari
Ferrari: secondo Helmut Marko alla fine la scuderia del cavallino rampante scegliere uno degli uomini del suo team per sostituire Mattia Binotto

Vedremo dunque se da qui a fine anno si capirà chi potrà essere il sostituto di Mattia Binotto alla guida della scuderia del cavallino rampante e se alla fine Helmut Marko avrà avuto ragione. Ricordiamo che il 2023 sarà un’annata fondamentale per la Ferrari che spera di essere ancora più competitiva del 2022 per poter finalmente aspirare alla vittoria del titolo mondiale sia nella categoria piloti che in quella dei team.

Ti potrebbe interessare: Ferrari: per sostituire Binotto aveva pensato a Horner che avrebbe rifiutato

Looks like you have blocked notifications!