in

Ferrari: ufficiale l’addio di Mattia Binotto

Lo ha confermato la scuderia del cavallino rampante

Mattia Binotto

La Scuderia Ferrari ha annunciato che Mattia Binotto lascerà il suo incarico di capo squadra il 31 dicembre, dopo aver presentato le sue dimissioni. Dopo settimane di indiscrezioni, la Ferrari ha annunciato ufficialmente l’addio di Mattia Binotto. Lo svizzero ha trascorso quattro stagioni in carica e dopo un controverso 2022, ha deciso di dire addio non solo al suo incarico, ma anche alla scuderia di Maranello.

E’ ufficiale Mattia Binotto dice addio alla Ferrari

“Con il rammarico che ciò comporta, ho deciso di interrompere la mia collaborazione con la Ferrari. Lascio un’azienda che amo, di cui faccio parte da 28 anni, con la serenità che deriva dalla convinzione di aver fatto ogni sforzo per raggiungere gli obiettivi prefissati”.

“Lascio una squadra unita e in crescita. Una squadra forte, pronta, ne sono certo, a raggiungere gli obiettivi più alti, a cui auguro il meglio per il futuro. Penso sia giusto fare questo passo in questo momento per quanto sia stata dura questa decisione per me”, ha aggiunto.

Al momento la Ferrari non ha confermato chi sarà il suo sostituto. Dalla Scuderia del cavallino rampante hanno assicurato che stanno portando avanti un iter per scegliere il nuovo caposquadra e sperano di poterlo annunciare entro la fine dell’anno.

Mattia Binotto
La Scuderia Ferrari ha annunciato che Mattia Binotto lascerà il suo incarico di capo squadra il 31 dicembre

Nei giorni scorsi si sono fatti vari nomi tra cui quello di Frederic Vasseur, attuale team principal della scuderia Alfa Romeo F1 Team. Sembra proprio lui ad essere in pole position. Un altro nome che è venuto fuori nelle ultime ore è quello di Ross Brawn ma in questo caso sembra molto meno probabile. Inoltre è emersa anche la voce che temporaneamante potrebbe essere lo stesso CEO della Ferrari Benedetto Vigna a ricoprire la carica ad interim in attesa della nomina del nuovo team principal.

Ti potrebbe interessare: Ross Brawn potrebbe tornare in Ferrari per sostituire Mattia Binotto

Looks like you have blocked notifications!