in ,

Fiat Chrysler: lo scandalo corruzione UAW non avrebbe avuto inizio con Iacobelli

Fiat Chrysler
Fiat Chrysler

Negli scorsi anni si è parlato molto negli Stati Uniti dello scandalo corruzione che ha riguardato Fiat Chrysler Automobiles e il sindacato UAW. Nelle scorse ore la questione è tornata alla ribalta in seguito alle affermazioni da parte degli avvocati dell’ex dirigente del gruppo italo americano, Alphons Iacobelli. I legali in tribunale hanno affermato che la corruzione tra i funzionari di FCA e i rappresentanti della UAW non avrebbe avuto inizio con Iacobelli e sarebbe andata avanti per anni. Gli avvocati hanno anche sostenuto che i funzionari di FCA hanno corrotto i leader UAW con viaggi, gioielli, denaro e altri vantaggi molto prima che arrivasse Iacobelli. 

Il legale difensore di Alphons Iacobelli sostiene che la corruzione non ha avuto inizio con il suo assistito ma era già presente in Fiat Chrysler

L’avvocato David DuMouchel ha dichiarato lunedì: “La corruzione che è al centro di questo caso non è iniziata con Iacobelli, le pratiche che costituiscono la spina dorsale di questo caso non sono iniziate con il mio assistito. Certo, lui era parte del problema, ma non era il problema.”  Secondo l’avvocato in Fiat Chrysler “apparentemente credono che sia una buona idea dare la colpa di tutta questa cattiva condotta a Iacobelli”. Iacobelli, 59 anni, rischia fino a otto anni di prigione per il suo ruolo in uno schema di corruzione da 4,5 milioni di dollari che coinvolgeva dirigenti di FCA che corrompevano funzionari della UAW con fondi di addestramento rubati che avrebbero invece dovuto aiutare i lavoratori del settore automobilistico. 

Fiat Chrysler Automobiles Alphons Iacobelli colpevole
Alphons Iacobelli

DuMouchel nel suo memorandum in tribunale ha scritto: “Iacobelli ha ammesso che ciò è stato fatto per ottenere vantaggi, concessioni e altre utilità per Fiat Chrysler Automobiles nella negoziazione, attuazione e amministrazione degli accordi collettivi di contrattazione”. “Il signor Iacobelli si è unito a una cospirazione già in corso, le pratiche e la corruzione che sono al centro di questo caso sono iniziate molto prima del Signor Iacobelli.” Le accuse infatti partono dal 2009 ma secondo l’avvocato in realtà le pratiche illegali hanno avuto inizio molto tempo prima. FCA ha fino ad ora negato di aver commesso un illecito, sostenendo che la corruzione è stata limitata solo ad alcuni suoi dirigenti. 

 


Written by Ippolito Visconti

Ippolito per gli amici Lito, nasce a Monza la patria dei motori. Si laurea alla Bocconi in ingegneria meccanica. Appassionato di giornalismo in breve tempo scrive come Guest su noti portali Automotive Italiani ed esteri in lingua inglese. Lavora da aprile 2018 con Davinci Media dove segue accuratamente tutto il settore Automotive News. Appassionato di Motori ed in particolare di Formula 1.